Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
LettereHelenaRoerich: Forze Oscure /1
Argomento:Agni Yoga

Agni YogaL'Armageddon

Armageddon - La Grande Battaglia - Battaglia Continua e Costante - Regno del Male - Sulla Loggia Nera - Il Male è l'Assenza del Bene - Reagire al Caos - Il Guerriero per il Bene Comune

Ogni Yuga ha il suo tempo significativo, come periodo preparatorio, ma si possono verificare accelerazioni che devono intensificare in maniera insolita tutte le forze. Non si deve concepire la grande Battaglia decisiva come una guerra. La manifestazione di questa Battaglia è molto più profonda. Procederà nella totalità dei Mondi Sottile e Terreno.

Documento senza titolo

Estratti dalle «Lettere di Helena Roerich»

Traduzione di Renato Siderati
A cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it

 

L'Armageddon

Armageddon - La Grande Battaglia - Battaglia Continua e Costante - Regno del Male - Sulla Loggia Nera - Il Male è l'Assenza del Bene - Reagire al Caos - Il Guerriero per il Bene Comune

 

Armageddon

La parola greca Armageddon deriva dall'ebraico har megiddon (Montagna della regione di Megiddo). Negli scritti ebraici la guerra finale tra forze della Luce e delle Tenebre veniva indicata con questo nome ed è stata predetta da tutte le antiche profezie nei libri sacri di tutti i popoli, come il "Grande Giorno del Giudizio Universale".

Armageddon è la grande battaglia decisiva tra le forze che liberano e quelle che assoggettano. È stata predetta in tutte le antiche scritture e il nome "Armageddon" e la sua descrizione possono essere trovati nell'Apocalisse.

Inoltre le date di questo conflitto e l'inizio della Nuova Epoca o Ciclo può essere trovata anche in calcoli precisissimi fatti sia dagli Egizi - è interessante notare che questi calcoli sono stati trovati anche nella piramide di Cheope - che dagli Indù.

Il nome di questa battaglia è simbolico, a ricordo di una terribile battaglia che effettivamente ebbe luogo a Megiddo (antica città della Palestina), ove i Canaaniti comandati da Sisera vennero interamente distrutti. Questa spaventosa distruzione totale rimase per lungo tempo un ricordo orribile per i popoli che ne furono testimoni. Secondo le Sacre Scritture, stanno ora avvicinandosi le date della distruzione finale di Gog sulle montagne di Israele. E Israele non sta necessariamente per Ebrei, ma sta per "Prescelto". Analogamente per montagne di Israele non si devono intendere altre montagne, e così la Nuova Gerusalemme non va identificata con la Gerusalemme in Palestina. Il linguaggio sacro si serve sempre di simboli. Vi è la Gerusalemme Celeste – la Residenza della Gerarchia della Luce – e la Gerusalemme terrena, per la quale si dovrebbe intendere il luogo che rimarrà intatto e inviolato durante tutti gli sconvolgimenti della Terra. […]

Armageddon è un simbolo dell'ultima e decisiva battaglia tra Luce e Tenebre. Ma non si deve pensare che questa battaglia decisiva finirà presto. Continuerà per un numero di anni, e la furia sarà differente nelle diverse parti del pianeta. Quanto prima lo spirito dell'uomo si risveglia alla guida del Divino, più rapidamente ha inizio la grande costruzione. Anno per anno si accrescerà l'influenza delle Forze della Luce, ma è essenziale che lo spirito dell'uomo sia capace di ricevere i doni che vengono mandati. Le possibilità più grandi bussano alla porta dell'umanità, ma la scelta è sempre volontaria. Veramente i prossimi anni saranno per tutta l'umanità la più grande delle prove.

 

L'anno del Drago di terra è la denominazione tibetana dell'anno corrispondente al 1927. Nel Tibet tutti gli anni hanno nomi di animali. Perciò vi è un anno del Topo, del Maiale ecc.; in aggiunta si usa anche un aggettivo qualificativo "di ferro", "di legno". Probabilmente queste definizioni hanno relazione col carattere dell'anno. L'anno del Drago di terra è incominciato con un attacco intensissimo delle forze nere.

L'anno 1936 è indicato come il più significativo.

Quindi noi oggi ci troviamo nel mezzo di tale battaglia che s'ingrandirà. La battaglia è ancora più spaventosa nei livelli sottili, ma infine i suoi riflessi sul piano fisico si intensificheranno. Grande è la tensione dello spazio e le energie ignee poste in tensione stanno agitandosi nelle sfere sotterranee e sopramondane, minacciando un'esplosione. Proprio così, il pianeta è in convulsione. L'epoca è oltremodo sinistra e siamo di fronte ad un incredibile catastrofe mondiale.

Come è detto:

"Gli elementi ostili della razza si rifiutano di sottomettersi al destino. La razza che scompare cerca di distruggere i successori scelti, ma Noi li dobbiamo salvare. Il destino può essere facilitato e la battaglia terminare prima".

"Platone parlò della bellezza del pensiero, ma che tipo di bellezza del pensiero è possibile durante le ostilità tra i Principii! Esattamente ora occorre pensare ai pieni diritti , ma l'oscurità inonda i territori più inclinati.

Diciamo che tutti gli attacchi degli oscuri si muteranno in bene. Chi è umile nel Kali Yuga, sarà elevato nel Satya Juga. Ma non dimentichiamo che questi anni di Armageddon saranno estremamente tesi.

Anche la salute dovrà essere particolarmente controllata. Le correnti cosmiche potrebbero contribuire a molte malattie. É necessario prendere in considerazione il fatto che questo è un momento irripetibile! Alcune persone pensano che il mero evitare la guerra risolverà ogni problema. I miopi! Essi non vedono che la guerra peggiore è all'interno delle loro case. Pensando di poter ingannare l'evoluzione! E tuttavia, ove esiste il verde, spazi aperti in cui possa crescere l'evoluzione, là si trova la Nostra sollecitudine".

"Il Pensatore decretò che i doni di tutte le Muse fossero salvaguardati. Solo queste accumulazioni gioveranno a conquistare l'oscurità".

"Quando Noi parliamo dell'eguaglianza e dei pieni diritti, i servitori dell'oscurità estromettono le donne da molti campi, esattamente da quelli in cui esse possono arrecare i benefici maggiori. Noi parliamo delle nuove crepe del mondo, ma la nuova battaglia tra i Principii sarà la più implacabile. É possibile immaginare la distruzione che può arrecare una tale battaglia! Sarà una resistenza all'evoluzione! E voi conoscete il prezzo eccessivo, per l'umanità, di ogni resistenza del genere. La giovane generazione, si pervertirà in queste convulsioni".

 

La Grande Battaglia

Vorrei citare numerose profezie che riguardano la Grande Battaglia:

"Ogni Yuga ha il suo tempo significativo, come periodo preparatorio, ma si possono verificare accelerazioni che devono intensificare in maniera insolita tutte le forze. Non si deve concepire la grande Battaglia decisiva come una guerra. La manifestazione di questa Battaglia è molto più profonda. Procederà nella totalità dei Mondi Sottile e Terreno.

Non si manifesterà solo in battaglie, ma anche in insoliti scontri tra uomini. I confini tra i belligeranti sono sfumati come quelli tra bene e male. Molte battaglie decisive saranno non percepibili per l'occhio terreno. Gli scontri minacciosi del Mondo Sottile si manifesteranno come catastrofi nel Mondo Terreno. Altrettanto il coraggio terreno si rifletterà nel Mondo Sottile e nel Mondo di Fuoco. La Grande Battaglia sarà il primo legame della connessione tra i mondi.

Perciò si devono aspettare azioni veloci in tutte le direzioni. La cooperazione ha un immenso significato in questa Battaglia. La stella del Cuore Fiammeggiante porta sempre grande aiuto. Questo aiuto può non essere sempre visibile, ma si può citare l'esempio di uno scrittore che esercita una fortissima influenza sui propri lettori e che tuttavia non conosce. Lo stesso vale per la cooperazione tra i due mondi. Si deve essere moto tesi nei giorni della battaglia. Naturalmente ciò non esclude tutti gli altri lavori quotidiani e durante ogni faccenda ci si deve ricordare di dedicarla col pensiero a beneficio della Luce. Altrettanto per ogni freccia ostile, si deve comprendere che questo colpo va accettato in nome della Grande Battaglia." (Cuore)

"Desidero che l'ora presente sia il punto di svolta della vostra vita. Ciò che era possibile ieri può non essere possibile domani. Veramente il coraggio impensabile ieri, può essere raggiunto domani. La Battaglia in Terra sarà tremenda, come lo è nel Mondo del Sottile.

Il mondo è diviso in numerose fazioni. Solo lo sforzo totale verso Noi vi salverà. Certamente il minimo segno di ostilità e disordine è doloroso per Me. Ricordatelo! Perciò Io confermo lo sviluppo delle nostre azioni, nonostante gli attacchi senza precedenti! Ma in questa Battaglia non c'è riconciliazione.

Noteremo molti disturbi in Europa, saremo testimoni di molti tradimenti, ma la Grande Battaglia risolverà i problemi del Mondo. Dovremmo anche comprendere che la Luce è invincibile. La manifestazione dell'oscurità è segno di ignoranza. Ripeto che domani ci risveglieremo del tutto differenti. Nel Mondo Sottile stanno avendo luogo scontri, lungo tutta la linea dei cuori morti. Tra poco vedrete il risultato di queste azioni sulla Terra: dappertutto vi sarà incoerenza. Saranno anche manifestate cadute di nazioni, epidemie e scarsi raccolti e il mondo si spaccherà in nuove parti."

Così tutte le forze sono in disarmonia tra di loro. La situazione del mondo è terribile ed è importante rimanere saldi finché nuove circostanze non diano aiuto. Tutti dovrebbero essere saldi.

"Oltre al fatto che le forze oscure sono attive in tutti i paesi e stanno influenzando i loro alleati in varie classi, qualcuno dei nostri è debole a causa della limitatezza. È assolutamente necessario mantenere le posizioni, finché non vi siano pronte nuove circostanze. Il periodo attuale è inevitabile, ma lo si deve accettare come un sentiero verso il futuro."

 

Battaglia Continua e Costante

Già sapete che l'attrazione delle possibilità è inevitabile quando tutte le forze sono tese. La Legge è una in tutto l'Universo. Noi abbiamo già imparato ad amare gli ostacoli e sappiamo che:

"Gli ostacoli che producono debolezza dello spirito causeranno fallimento, mentre gli ostacoli che stimolano tutti i fuochi dello spirito alla battaglia agiscono come elemento creativo."

L'antica saggezza dice: "Benvenuti i giorni della battaglia; non scansate gli ostacoli."

Quando c'è deviazione c'è solo prigionia e non salvezza. Chi non ha paura di divenire partecipe del moto infinito ed eterno, veramente, può accettare il ruolo di combattente. La prontezza, il ritmo non rallentato lo porterà velocemente alla radianza del Cosmo. Notate: "Paura ed esitazione sono come dighe per lo spirito."

Dobbiamo abituarci alla battaglia costante e provare ad amarla. Ogni atomo del Cosmo lotta! Dopo aver vinto una grande battaglia, dobbiamo essere pronti per la prossima ancora più grande, perché in proporzione alla crescita, della nostra coscienza crescono anche le nostre azioni, la battaglia si allarga e si diventa ancor più responsabili. L'eterna battaglia sta avendo luogo nell'intero Cosmo e tutti noi, visibilmente o meno, ne siamo coinvolti. [...]

Diretti dalla Massima Saggezza che ci addita la giusta direzione, attraverseremo tutti gli abissi! E senza essere abbagliati dalla visione, potremo guardare al futuro.

 

"Qualche persona non può sopportare i Nostri frequenti richiami alla battaglia. Per essi non sia una battaglia, ma l'aprirsi delle Porte. Anche il processo d'apertura richiede energia; ma per voi, senza bisogno di palliativi ipocriti, si può dire che la battaglia della Luce contro l'oscurità procede incessantemente. Molti guerrieri aiutano nella battaglia altrimenti saremmo ancora inghiottiti dal caos.

Spesso i partecipanti alla battaglia chiedono perché non ricordano i successi dei loro corpi sottili quando sono nel loro involucro fisico. Ma sarebbe criminale da parte Nostra permetterlo. Il cuore non potrebbe reggere la coscienza di una battaglia così gigantesca. Solo un cuore ardente in modo speciale conserva nella propria coscienza i proiettili neri. Il cuore si ferma o per realizzazione della coscienza o per sclerosi. Ma la battaglia cosmica può distruggere il cuore più forte."

"Allora, ricordiamo la battaglia quando lo scontro assume tali colossali proporzioni, il fuoco sotterraneo viene equilibrato con difficoltà e gli strati di correnti magnetiche si incrociano. Ma non neghiamo che questa perturbazione porta possibilità rinnovate." (Gerarchia)

 

Regno del Male

Il vero regno del male è il nostro piano fisico. Nelle sfere ultraterrene, il male può esistere solamente entro i propri confini. La luce nelle sfere ultraterrene brucia le tenebre. Lì le entità malvage vengono distrutte dal contatto con la luce. Ciò spiega perché i neri tentano con tutte le loro forze di estinguere tutti i semi di Luce qui in Terra e nei limiti loro accessibili negli strati inferiori del Mondo Sottile. Per davvero la Terra è la sala della giustizia e dell'equilibramento dei piatti della Bilancia Cosmica.

L'ossessione, in quanto azione coercitiva, appartiene sempre alle tenebre e invece le Forze Superiori infondono lo spirito, ossia mandano raggi di Iero-ispirazione a chi è in grado di assimilarli. Non vi è successo maggiore dell'assimilazione dei Raggi del Mondo di Fuoco.

[…] Ci sono molti tipi e gradi di ossessioni. E gli ossessi stessi possono essere del tipo più svariato.

[...] Alcuni casi sono molto tristi perché una persona ossessionata perde sempre per gradi la sua volontà e diviene vittima dell'ossessore. L'intera vita di tale vittima passa senza veri risultati o accumulazioni. Gli uomini hanno molta paura di perdere la propria individualità e la libera volontà. Allo stesso tempo la maggior parte di quelli che sono così "consci della loro individualità" non la possiedono (nel vero senso della parola) e sono posseduti più frequentemente della gente comune. I più pensano che l'individualità non sia altro che egoità fortemente espressa.

 

Sulla Loggia Nera

A proposito della negazione della Loggia Nera, si può rispondere con le parole del filosofo Europeo: "La vittoria del diavolo è quella di essere riuscito a convincere la gente che lui non esiste".

La Loggia Nera esiste ed è molto potente, perché agisce attraverso le masse, e i suoi migliori servi sono reclutati tra gli idioti, i tiepidi e gli indecisi. Gli oscuri cercano di limitare la Loggia Bianca in tutto, e sotto il travestimento della Luce cercano con tutto il loro potere di penetrare i cuori spirituali per disturbarli e corromperli. Ecco perché è così importante acquisire la qualità della discriminazione e dell'auto-vigilanza.

Nelle Lettere dei Mahatma ci sono molte affermazioni dei Grandi Maestri sull'esistenza dei Fratelli delle Tenebre. Così, Armageddon è la battaglia decisiva tra le Forze della Luce e quelle delle tenebre. (pag. 1)

 

Il Male è l'Assenza del Bene

Non esiste male conscio e attivo nei mondi superiori, ma in essi, come dappertutto, luce e ombra sono inevitabili perché Luce e Ombra sono la grande Bilancia dell'Universo.

"Il male non esiste per sé, non è altro che l'assenza del bene....". Per potere comprendere questa affermazione sul male bisognerebbe assimilare completamente il pensiero Orientale e accettare i principi di base, cioè, l'esistenza della Realtà Trascendente Una (l'Assoluto), nel suo aspetto duale nell'universo manifesto e, l'illusorietà o Relatività di tutto ciò che è Manifesto.

Dopo aver ponderato su questi concetti si comprenderà perché non può esserci male così come è concepito comunemente, nel più alto aspetto del perfetto Essere. L'Imperfezione e la Relatività è percepita solo nel moto perpetuo delle forze, alla luce del concetto esistente di Una Eterna Realtà. È solo nella nostra coscienza che tutte le manifestazioni acquistano l'uno o l'altro colore, l'una o l'altra qualità. Esistono tanti gradi di conoscenza e qualità di manifestazione quante sono le coscienze.

Ma torniamo al piano più vicino a noi. Indubbiamente, nel mondo umano il male esiste, ed è nato col primo barlume di coscienza. L'imperfezione della coscienza combinata al libero arbitrio ha fatto nascere tutti i tipi di male. E il concetto di sacrificio è sincrono alla prima manifestazione del male. L'uomo che conosce l'azione delle leggi cosmiche immutabili, comprenderà che si può essere vittime dei propri misfatti passati. In verità, ogni manifestazione ha diversi aspetti e quindi diventa inevitabilmente relativa.

 

Reagire al Caos

La separazione tra Cosmo ed umanità, e così anche le divisioni dell'umanità, spingono la coscienza verso il caos. L'Insegnamento e molti segni vengono dati con generosità, proprio a causa del pericolo minaccioso che sta di fronte all'umanità.

"È mai possibile che non si percepisca una tossina in ogni movimento del pianeta? Non vi è un grido angoscioso in ogni movimento di tutti gli esseri? Non si ode uno scampanio di ribellione con ogni movimento degli spiriti prostrati in schiavitù?..."

"È meglio se un ascesso viene aperto e dopo dovrebbe essere possibile chiudere l'incisione. Ma prima è necessario estrarre il pus. Noi non prendiamo mezze misure. Ci attendiamo misure ampie e in tempi di avvelenamento è impossibile pensare a filastrocche". (Comunità)

Le energie ignee provenienti dallo spazio, non trovando un numero sufficiente di conduttori, divengono distruttive.

 

Il Guerriero per il Bene Comune

In tutti gli Insegnamenti religiosi, gli uomini che iniziano a calcare il sentiero spirituale sono chiamati guerrieri. Tutti i Bodhisattva ed anche le più sacre immagini di Buddha hanno nelle loro mani, o vicino alla loro persona, una spada come attributo inseparabile. [...]

Non sono forse, tutti gli eroici Saggi, guerrieri per il Bene Comune? E non udiamo spesso delle frecce luminose, mandate contro la tenebra e le orde sataniche? La lotta contro il Caos, è il fondamento stesso del Cosmo. Questa lotta, in proporzione all'ascesa, aumenta in tensione e muta solo nelle qualità e nei motivi. Nulla è paragonabile alla severità della lotta contro l'invisibile Caos! Citerò una pagina dell'Insegnamento:

"Alcuni possono pensare: «Quanto è facile per i Signori, quando hanno superato i confini dei gravami terrestri!» Ma chiunque dice così non conosce il panorama della realtà. Esattamente come in terra, così è in cielo.

Noi teniamo conto del tempo trascorso nel Devachan, quando l'illusione può nascondere il lavoro di domani. Ma nell'azione in mezzo al Caos non può essere facile. Voi soffrite a causa della tenebra e del Caos. Dappertutto è altrettanto difficile a causa dei molti aspetti dell'oscurità e dello stesso Caos. Ma, fortunatamente per voi, percepite solo gli attacchi del Caos e non ne vedete i motivi oscuri. Certamente è difficile per gli uomini, a causa della loro ignoranza e della loro servilità verso la tenebra. È ancora più difficile quando si vedono i movimenti delle masse di materia, trasformate in caos. Quando i fuochi sotterranei distruttori, tentano prematuramente di perforare la crosta terrestre o quando strati di gas avvelenano lo spazio, la difficoltà sorpassa ogni immaginazione terrena. Non le sofferenze, ma il solo confronto ci aiuta ora a parlare delle difficoltà.

Quelli che non sanno pensano che inni ed arpe siano la sorte degli abitanti del Cielo. Tale errore deve essere corretto. In nessuna parte sta scritto che è difficile solo in terra; come paragone si deve dire che se qui si è infastiditi dai demoni, l'Arcangelo è minacciato da Satana stesso. Perciò dobbiamo comprendere l'azione e l'eterna battaglia contro il Caos. La dobbiamo comprendere come la sola via e crescere fino ad amarla come il segno della fiducia del Creatore" (Mondo del Fuoco II)

 

Viviamo nel mezzo di guerre di tutti i tipi, le più spaventose e rovinose. Ma la guerra spirituale è di gran lunga quella che esige di più. Ecco perché è così importante coltivare coraggio ed assenza di paura, le qualità che i discepoli dei Maestri della Luce devono sviluppare prima di tutto.

Comunque se c'è un forte legame con la Gerarchia, il coraggio e l'assenza di paura vengono proprio naturalmente, perché la mano del Gerarca terrà lontano il pericolo finale ed indicherà la via verso la vittoria. Ma, lo ripeto, è così solo quando l'Immagine del Maestro è tenuta costantemente nella mente [...]

Ritengo la guerra indicibilmente spaventosa. Non mi riesce di immaginare una manifestazione di peggiore ignoranza! Ma poiché viviamo in un mondo in cui il potere fisico è ancora grandemente rispettato, dobbiamo instillare nelle giovani generazioni l'idea dell'illegalità dell'uccidere e della violenza [...]

Finché non vi sarà vera cooperazione tra i popoli saremo sotto la minaccia di guerre costanti ed invasioni. Solo la Lega Mondiale della Cultura, correttamente compresa, potrebbe risolvere per il futuro i molti problemi che oggi sembrano insolubili.

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.18 Secondi