Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Il Nuovo Gruppo dei Servitori Mondiali || Esoterismo della parola || La Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 5 || la Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 4 || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /3.1 || Iniziare a conoscere se stessi (nel bene e nel male) || La Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 3 || Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


:: 2 News da Esonet.com ::
·The Warrior unchanged in joy and in suffering
·Happiness, the negation of suffering
·Suffering in the initiatory Teaching
·The Journey through the Great Work /2.5
·World of Noise – World of Silence
·The Heroic Path
·The inner disciple
·Imago Templi / 6.17
·The Sensitive Sphere
·The Three Lights, the Four Castes and the Four Ages

Altro...

:: 2 The Planetary System ::
·Sognare a regola d’arte
·Creare le cause dell’Opera futura
·Seconda Sezione Aurea dell’anno 2018
·Quante realtĂ ? Una, nessuna, centomila – Seconda parte
·Opera d’Arte
·Sirio : “il Sole dei Soli”. Canali di energia stellare (3^ parte)
·Il manto prezioso della Madre del Mondo (ultima parte)
·Arte della Comunicazione
·Il Sistema delle Leggi universali – parte prima
·Plenilunio in Leo: l’Arte del Pensiero

Altro...

 
Sull'Iniziazione: Handicap motorio e Massoneria
Argomento:Domande e Risposte

Domande e Risposte…In pratica ... credo di aver capito che ci siano come due “anime” della Massoneria: la prima, piů “terrena” … la seconda, piů “esoterica” …

Documento senza titolo

Handicap motorio e Massoneria

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it

 

D: …In pratica ... credo di aver capito che ci siano come due “anime” della Massoneria: la prima, più “terrena” … la seconda, più “esoterica” …

 

R: Storicamente l’acquisizione di un Diritto ha sempre avuto vita da una fase intellettuale. Diciamo di persuasione e di convincimento che, attraverso la logica, consentisse di superare le consuetudini considerate “tradizioni”. Le convenzioni, poi, si oppongono alle riforme che mettono in discussione le abitudini ed i privilegi dei loro ideatori. Per questo, d’innanzi a regole cosiddette “tradizionali”, mi sono sempre posto l’interrogativo di che genere di provenienza avessero. Se venissero da bacini di cultura ordinaria, intellettuale o iniziatica.

Per quanto riguarda la Libera Muratoria - nonostante le pregevoli opinioni del sig. Guenon che tu citi nel tuo scritto - non credo nella purezza dei suoi fondamenti iniziatici. Che ritengo exoterici, a paragone dell’idea d’iniziazione, serbata dagli “illuminati” che trovarono rifugio tra i Liberi Muratori, in un momento storico di eccezionale oscurantismo.

La diversità tra muratori ed iniziati spirituali, però, ha fatto insorgere le due anime che tu riconosci.

Una simbolica, e perciò irreale. L’altra, invece, misteriosofica, contraddistinta dall’ermeticità di simboli, il cui significato è sconosciuto, il più delle volte, anche a coloro che li custodiscono.

Nella Massoneria prevale la componente exoterica. Perché quella exoterica è la via più facile e non richiede cambiamenti, né di mente né di carattere, ma solo quelli per aggiornare la foggia delle decorazioni.

Certa miopia, però, non consente riforme illuminate, sopratutto in un contesto che si vorrebbe iniziatico. In cui per “luce”, si dovrebbe intendere l’illuminazione interiore, e non la lampadina accesa simbolicamente all’atto dell’iniziazione. Eppure, ci si crede iniziati solo per aver visto quella lampadina. Così da non essere più in grado di distinguere tra iniziazione simbolica, frutto di una convenzione rituale, ed iniziazione reale, frutto dell’evoluzione della coscienza, spirituale, se così la si vuole definire.

 

Tornando al divieto d’ingresso che la Massoneria impone a coloro che non sono normo-dotati, per quel che vale, ho già espresso il mio dissenso più volte.

Le regole “di mestiere” per muratori e scalpellini avevano, come loro significato, la salvaguardia di valori professionali e non iniziatici. O, almeno, si riferivano ai concetti operativi d’una iniziazione professionale, e non altro.

Oggi, la questione va posta nell’ottica dell’Etica iniziatica, per cui, porre un ostacolo “a priori” al portatore di handicap, non può che risultare un’azione odiosa, impietosa, intollerante e segregazionista.

A meno che, non si voglia asserire che la “professionalità” di ieri, valga più della maggiore sensibilità raggiunta (legge d’evoluzione e progresso) dalla coscienza di oggi. Perché se così fosse, sarei costretto a lasciare un’associazione di scalpellini per ricominciare a cercare una Comunità d’Iniziati.

Per cui, non mi resta che esprimere lo sconcerto ad un problema, che certe regole del passato pongono sotto una luce davvero ingenerosa.

Non vedo alternativa, allora, se non quella di mantenerne viva l’amarezza.

Considerandola un’altra realtà negata, assieme al divieto per le donne di espletare mansioni religiose e sacramentali.

Ritengo entrambe “ingiustizie” difficilmente risolvibili. Vuoi per l’incuria dell’uomo, che per il dispotismo di chi vorrebbe far credere che il problema non sussiste.

Fraternamente  

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, č un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarŕ autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non č responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.21 Secondi