Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Il Nuovo Gruppo dei Servitori Mondiali || Esoterismo della parola || La Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 5 || la Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 4 || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /3.1 || Iniziare a conoscere se stessi (nel bene e nel male) || La Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 3 || Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


:: 2 News da Esonet.com ::
·The Warrior unchanged in joy and in suffering
·Happiness, the negation of suffering
·Suffering in the initiatory Teaching
·The Journey through the Great Work /2.5
·World of Noise – World of Silence
·The Heroic Path
·The inner disciple
·Imago Templi / 6.17
·The Sensitive Sphere
·The Three Lights, the Four Castes and the Four Ages

Altro...

:: 2 The Planetary System ::
·Arte dell’Organizzazione
·Sognare a regola d’arte
·Creare le cause dell’Opera futura
·Seconda Sezione Aurea dell’anno 2018
·Quante realtĂ ? Una, nessuna, centomila – Seconda parte
·Opera d’Arte
·Sirio : “il Sole dei Soli”. Canali di energia stellare (3^ parte)
·Il manto prezioso della Madre del Mondo (ultima parte)
·Arte della Comunicazione
·Il Sistema delle Leggi universali – parte prima

Altro...

 
Educazione Esoterica: Ascoltare, Vedere, Pensare - le prime virtů iniziatiche
Argomento:Massoneria

MassoneriaBisognerebbe scoprire, come recita l'Insegnamento perenne, quali strumenti contiene l'Astuccio del Grande Architetto dell'Universo.
Quell'Astuccio con i suoi strumenti č la vera pietra di paragone dell'Apprendista Maestro.

Documento senza titolo

Ascoltare, Vedere, Pensare - le prime virtù iniziatiche

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it


Sinergia di Gruppo significa innanzi tutto capacità di far rifluire in un unico punto capacità diverse.

In altre parole: concentrazione di elementi diversi che nell'unisono si accrescono in modo esponenziale.

L'insegnamento esoterico indica che “gli opposti vengono fatti diventare complementari”.

In un gruppo operativo gli opposti, dovrebbero rendersi complementari.

Tanto facile a dirsi quanto difficile a farsi finché predominano, più o meno coscientemente, i pregiudizi, le opinioni, i punti di vista e le preferenze individuali (colorazioni emotive).

Questo è accaduto, accade e accadrà ancora. E nessuno di noi ne è esente.

Tutto scontato, si dirà. Tutto noto e saputo. Ma quanto ad applicarlo, però.

 

Distacco. A meno che … il punto di vista particolare non venga sostituito dalla volontà di raggiungere il traguardo, ovvero, dalla volontà di raggiungere l'ideale astratto. Perseguendo lo “spirito del progetto” (l'ideale) e non il particolare che ci piace o attira di più la nostra (stupida) mente.

Si dovrebbe evitare, nell'idea, il frammento che “ci” valorizza (orgoglio). O meglio, quella parte che meglio valorizza il nostro punto di vista (superbia).

Un divulgatore dell'Insegnamento perenne dovrebbe parlare da iniziato.

E questo non è poi troppo difficile. Anche i pappagalli sanno imparare parole difficili.

Difficile è agire con l'acume degl'iniziati, la cui lungimiranza è inimitabile.

Agire da Discepoli poi, paradossalmente, è la parte più difficile. Perché l'intelligente modestia è un evento raro. E per muoverlo bisogna saper mettere in disparte la propria (modesta) ragione tacitando se stessi, e ascoltare.

Ascoltare (non solo sentire), vedere (non solo guardare) e pensare (lanciare il pensiero oltre se stessi, e non solo ragionare sulle proprie idee), sono i primi strumenti che riempiono l'Astuccio dell'iniziato.

Bisognerebbe scoprire, come recita l'Insegnamento perenne, quali strumenti contiene l'Astuccio del Grande Architetto dell'Universo.

Quell'Astuccio con i suoi strumenti è la vera pietra di paragone dell'Apprendista Maestro.

Non quello che piace, o si crede, o s'immagina.

Il piccolo deve imitare il grande per crescere.

E noi l'imitiamo, o piuttosto imitiamo noi stessi?  

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

Argomenti Correlati

Alchimia del Fuoco

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, č un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarŕ autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non č responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.20 Secondi