Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
Rituali Gr Simbolici: Rituale del Primo Grado - Chiusura dei Lavori
Argomento:Quattuor Coronati

Quattuor CoronatiChiusura dei Lavori in grado di Apprendista

Documento senza titolo

Rituale del Primo Grado - Chiusura dei Lavori

a cura di Athos A. Altomonte e Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it


CHIUSURA DEI LAVORI

IN GRADO DI APPRENDISTA

M.Ven.

Fratelli assistetemi a chiudere i Lavori.

o (Batte un colpo di Maglietto)

1°Sorv.

o (Batte un colpo di Maglietto)

2°Sorv.

o (Batte un colpo di Maglietto)

M.Ven.

Fratelli 1° e 2° Sorvegliante, chiedete ai Fratelli delle vostre Colonne se hanno da presentare proposte per il bene dell'Ordine in generale o di questa Loggia in particolare.

1°Sorv.

Fratelli della Colonna del Meridione, se qualcuno ha da presentare proposte per il bene dell'Ordine in generale o di questa Loggia in particolare, può chiedere la parola.

2°Sorv.

Fratelli della Colonna di Settentrione, se qualcuno ha da presentare proposte per il bene dell'Ordine in generale o di questa Loggia in particolare, può chiedere la parola.

(Al termine degli interventi:)

Fratello 1° Sorvegliante, la mia Colonna tace.

1°Sorv.

Maestro Venerabile, le Colonne tacciono.

M.Ven.

Fratello Oratore, ti prego di darci le tue conclusioni.

Orat.

(Terminate le conclusioni)

M.Ven.

Fratello Maestro delle Cerimonie fa' circolare il Tronco della Vedova ed il Sacco delle Proposizioni Tacite.

____________________

Il Tronco della Vedova deve essere di stoffa nera.

Il Maestro delle Cerimonie esegue per primo procedendo poi, sempre in senso antiorario, nel seguente ordine: Maestro Venerabile, 1° Sorvegliante, 2° Sorvegliante, Fratelli dell'Oriente, Oratore, Segretario, Tesoriere, Fratelli della Colonna di Meridione, Fratelli della Colonna di Settentrione, 1° Diacono, 2° Diacono e per ultimo il Copritore Interno. Tutti debbono introdurre la mano sinistra nel sacco ed estrarla a pugno chiuso.

Il computo del contenuto, dichiarato in “mattoni”, è a cura dell'Oratore.

____________________

Orat.

Maestro Venerabile, il Tronco della Vedova ha fruttato numero …… di mattoni per la costruzione del Tempio.

____________________

Il Maestro Venerabile può, a suo giudizio, porre il Tronco della Vedova “sotto Maglietto”, cioè senza che l'Oratore faccia il computo dei Mattoni; in questo caso annuncerà alla Loggia che:

____________________

M.Ven.

Fratelli, il Tronco della Vedova ha fruttato un numero sufficiente di mattoni per la costruzione dei Tempio.

____________________

Ora è giunto il momento - il “Tempo Giusto” - per formare, quando ciò sia possibile, la “Catena d'Unione”. Può essere effettuata su richiesta di un Fratello, o per iniziativa del Maestro Venerabile.

____________________

M.Ven.

Fratelli in piedi.

Fratelli, avviamoci a legarci ritualmente al centro dei Tempio.

____________________

I Fratelli, dopo essersi tolti i guanti ed essere scesi al centro dei Tempio, incrociano le braccia, il destro sopra il sinistro, e si uniscono col Fratello di sinistra dandogli la mano destra e con quello di destra dandogli la mano sinistra, che verrà impugnata con la destra del vicino e così via. Quando la Catena è formata il Maestro Venerabile deve avere simmetricamente di fronte il 1° ed il 2° Sorvegliante.

Controllato che la Catena sia giustamente formata, il Maestro Venerabile sussurrerà una parola al primo Fratello alla sua sinistra ed una al primo Fratello alla sua destra, i quali sommessamente la trasmetteranno al loro vicino e così via, fino a tornare al Maestro Venerabile dalla parte opposta a quella da cui sono partite. Se le parole arrivate corrispondono a quelle partite, dopo una giusta pausa meditativa, il Maestro Venerabile ad alta voce comunicherà:

“Tutto è giusto e perfetto”, quindi solleverà per tre volte le braccia dei suoi vicini imitato da tutti i partecipanti. La Catena viene sciolta e tutti fanno ritorno ai propri posti. I Lavori proseguono dopo che tutti hanno rimesso i guanti bianchi.

____________________

CATENA di UNIONE

M.Ven.

Questa Catena ci unisce al di là del tempo e dello spazio! Il mondo delle apparenze tiene i nostri corpi prigionieri in questo Tempio ove le nostre braccia sono allacciate. I nostri Spiriti sono liberi, al di là di queste mura, al di là delle frontiere, al di là dei mari. Mezzanotte sta per suonare! Fratelli visibili ed invisibili, presenti con la Mente e con lo Spirito, vegliano sul sonno degli uomini. Fratelli che m'intendete, noi siamo i Guardiani di un Antico Segreto, che si nasconde nel cuore dell'Umanità sin dalla culla, che non vi è che un solo Amore, quello dei vivi e quello dei morti, quello del Lavoro e quello della Bellezza, quello degli uomini e quello delle donne, quello della Natura e quello del GRANDE ARCHITETTO DELL'UNIVERSO. In un mondo dove regnano la materia, la forza e la menzogna, facciamo giuramento solenne di mantenere sempre alta e luminosa la Fiaccola dell'Amore Unico e dello Spirito Umano. Formiamo questa Catena, Fratelli miei!

UNITI per il SERVIZIO, l'ISTRUZIONE, il RITUALE.

§ § § Questa Catena è giusta e perfetta.

____________________

Tutti tornano al proprio posto e rimettono i guanti.

____________________

M.Ven.

o (Batte un colpo di Maglietto)

Fratelli 1° e 2° Sorvegliante, 1° e 2° Diacono, assistetemi a chiudere i Lavori.

Sorella 2°Diacono, qual è il tuo posto in Loggia?

2°Diac.

Alla destra del 1° Sorvegliante, per trasmettere i suoi ordini al 2° Sorvegliante e vigilare che i Fratelli restino in solennità nelle rispettive Colonne.

M.Ven.

Sorella 2° Diacono, dove siede la Sorella 1° Diacono?

2°Diac.

Alla destra del Maestro Venerabile.

M.Ven.

Sorella 1° Diacono, perché occupi codesto posto in Loggia?

1°Diac.

Per portare gli ordini del Maestro Venerabile al 1° Sorvegliante ed ai Dignitari ed Ufficiali, affinché i Lavori vengano eseguiti con sollecitudine ed esattezza, e, qualora occorra, attendere i messaggi del 2° Diacono.

M.Ven.

Sorella 1° Diacono, dove siede il 2° Sorvegliante?

1°Diac.

Al Meridione, Maestro Venerabile.

M.Ven.

Fratello 2° Sorvegliante, perché occupi codesto posto in Loggia?

2°Sorv.

Per osservare il sole al suo tramonto e rimandare gli operai dal Lavoro alla Ricreazione, per il bene dell'Ordine e dell'Umanità.

M.Ven.

Fratello 2° Sorvegliante, dove siede il 1° Sorvegliante?

2°Sorv.

Ad Occidente, Maestro Venerabile.

M.Ven.

Fratello 1° Sorvegliante, a qual fine occupi codesto posto in Loggia?

1°Sorv.

Come il sole tramonta in questo punto per chiudere il giorno, così siedo ad Occidente per chiudere la Loggia, pagare gli operai e mandarli via contenti e soddisfatti, a gloria ed onore dell'Ordine.

M.Ven.

Fratello 1° Sorvegliante, gli operai sono contenti?

1°Sorv.

(Osserva le Colonne e poi dice:) Tanto quelli dell'una, quanto quelli dell'altra Colonna, manifestamente lo attestano.

M.Ven.

Fratello 2° Sorvegliante, qual è la tua età muratoria in grado di Apprendista?

2°Sorv.

Tre anni, Maestro Venerabile.

M.Ven.

Fratello 2° Sorvegliante, a che ora gli Apprendisti Liberi Muratori hanno consuetudine di chiudere i loro Lavori?

2°Sorv.

A mezzanotte, Maestro Venerabile.

M.Ven.

Fratello 2° Sorvegliante, al momento che ora è?

2°Sorv.

Mezzanotte in punto.

____________________

Il 1° Diacono riceve dal Maestro Venerabile, nel modo prescritto, la Parola Sacra. Deambulando in senso antiorario, si reca dal 1° Sorvegliante per trasmetterla nello stesso modo e ritorna al proprio posto. Il 2° Diacono si reca dal 1° Sorvegliante per ricevere la Parola Sacra e la trasmette al 2° Sorvegliante, quindi torna al proprio posto, sempre deambulando in senso antiorario.

____________________

2°Sorv.

Maestro Venerabile, tutto è giusto e perfetto.

M.Ven.

o (Batte un colpo di Maglietto)

Fratelli in piedi e all'ordine.

____________________

Si esegue. Il Maestro delle Cerimonie si reca dal 1° Sorvegliante e lo accompagna all'Ara. Il 1° Sorvegliante dà il Segno, chiude il Libro della Legge Sacra e vi sovrappone Squadra e Compasso chiuso; dà di nuovo il Segno, poi, sempre accompagnato dal Maestro delle Cerimonie, torna al proprio posto ed altrettanto fa'il Maestro delle Cerimonie.

____________________

M.Ven.

ALLA GLORIA DEL GRANDE ARCHITETTO DELL'UNIVERSO, in nome della MASSONERIA UNIVERSALE e sotto gli auspici della …… …… ……, per i poteri a me conferiti, dichiaro chiusi i Lavori in grado d'Apprendista Libero Muratore di questa Rispettabile Loggia, costituita sotto il titolo distintivo di: “…… …… ……” all'Oriente di Roma, Valle del Tevere, ed ordino al 1° Sorvegliante di chiudere la Loggia.

o o o (Batte tre colpi di Maglietto)

A me Fratelli per il Segno … e per la Batteria o o o

1°Sorv.

Fratelli delle due Colonne, per ordine del Maestro Venerabile, chiudo la Loggia.

o o o (Batte tre colpi di Maglietto attenuati: Abbassa la Colonnina.)

2°Sorv.

o o o (Batte tre colpi di Maglietto attenuati. Alza la Colonnina.)

M.Ven.

Fratelli, separiamoci in pace giurando il segreto sui Lavori compiuti. Dite con me: “lo giuro”!

____________________

I Fratelli giurano, tendendo la mano destra verso l'Ara.

____________________

M.Ven.

Maestro delle Cerimonie, ti prego di spegnere le tre Luci e togliere il Quadro di Loggia.

____________________

Il Maestro delle Cerimonie esegue, spegnendo le tre Luci contemporaneamente alle frasi pronunciate dal 2° Sorv., dal 1° Sorv., e dal Maestro Venerabile:

____________________

2°Sorv.

“Che la Luce della Bellezza resti nei nostri cuori”.

1°Sorv.

“Che la Luce della Forza resti nei nostri cuori”.

M.Ven.

“Che la Luce della Saggezza resti nei nostri cuori”.

____________________

Dopo che il Maestro delle Cerimonie è tornato al proprio posto, Dignitari ed Ufficiali depongono le rispettive insegne, ad eccezione delle tre Luci, e si preparano per l'uscita rituale dal Tempio.

____________________

M.Ven.

Fratello Maestro delle Cerimonie, ti prego di provvedere a far uscire ritualmente i Fratelli dal Tempio.

____________________

USCITA RITUALE DAL TEMPIO

Alla fine dei Lavori, la marcia d'uscita si svolge in senso ANTIORARIO, con i Fratelli disposti in ordine inverso a quello d'entrata. Sostano nella Sala dei Passi Perduti in silenziosa attesa mentre le tre Luci, precedute dal Maestro delle Cerimonie, rientrano nel Tempio si scambiano il Triplice abbraccio, vanno al loro posto dove depongono Collari e Maglietti. Il Maestro delle Cerimonie depone il Testimone, quindi fanno ritorno nella Sala dei Passi Perduti ed il Maestro Venerabile dice: “Fratelli il nostro lavoro è compiuto”.

____________________

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

Argomenti Correlati

MassoneriaMisteri dei Costruttori

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.16 Secondi