Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
Educazione Esoterica: Come cercare sé stessi
Argomento:Letture d'Esoterismo

Letture d'EsoterismoMetafora di un moderno Parsifal

A ragione si discute molto “sugli strumenti e sui metodi di crescita”. Ma ancora nessuno parla di dove trovare l’energia per potenziare strumenti, che non sono altro che metafore di aspetti mentali, animici e spirituali.
...nel tracciare un percorso, l’unica cosa utile è illustrare i dettagli, ovvero, cosa e come bisogna fare.

Documento senza titolo

Come cercare sé stessi

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it


Metafora di un moderno Parsifal

A ragione si discute molto “sugli strumenti e sui metodi di crescita”. Ma ancora nessuno parla di dove trovare l'energia per potenziare strumenti, che non sono altro che metafore di aspetti mentali, animici e spirituali.

Credo che un aspirante possa soprassedere dallo studiare l'energia animica e spirituale. Perchè, troppo diverse. Perchè sono energie che vivono di vita propria. Perchè eseguono compiti propri, diversi dai traguardi umani. Riesumando un termine politichese, fino al momento dell'Iniziazione (reale) l'io fisico (e non l'ego, ch'è un'altra cosa) e l'anima umana sono due “parallele convergenti”. Un paradosso, quindi, giustificato dal fatto che la loro unione si basa su scopi affini, ma diversi. E l'Iniziazione (reale) significa, soprattutto, rendere convergenti le due identità (v. identità fisica e identità sottile). Perciò, quello che serve dapprincipio, è capire dove trovare l'energia che serve per illuminare la parte in ombra dell'identità umana (la coscienza fisco-animale).

Come ricercatore mi sono inoltrato in questo tunnel, e devo dire con soddisfazione. Tanto che ho deciso di tracciarne il percorso. Non tanto nell'ottica dell'erudizione (bella, ma inutilizzabile), quanto dal punto di vista pratico. Perchè, a mio modo di vedere, nel tracciare un percorso da A a C attraverso B, l'unica cosa utile è illustrare i dettagli, ovvero, cosa e come bisogna fare. Non dimenticandosi di porre nella giusta evidenza anche cosa non bisogna fare e perchè. Saper dove andare, conoscere gli ostacoli così da evitarli e procedere per fasi. Questo, a mio avviso, è il modo di fare un tracciato vero. Così deve fare chi va alla «ricerca di sé stesso». Il Parsifal alla ricerca del (suo) Santo Graal.

Cominciando dalla fase esplorativa, che significa prendere coscienza di cosa/chi si è; di cosa/chi non si dovrebbe essere; di cosa/chi si può diventare. Poi, cominciando a progettare il percorso (compresi gli ostacoli) che, partendo dal proprio “essere presente” porta al proprio essere in divenire.

Se il traguardo è l'Iniziazione (reale) quello è un traguardo complesso, composto di diversi valori che in parte già conosciamo:

sviluppo (armonico) di mente e coscienza;

realizzazione della luce interiore;

(metodo della Presenza) percepire la presenza dell'anima, a cominciare dalla voce della coscienza sottile;

produrre luce della ragione, dell'intelletto, fino ad attrarre su sé per la legge di attrazione tra simili, la “luce dell'anima” (questa è l'Iniziazione).

La “Luce” che troviamo ad ogni suo livello di manifestazione (ragione, intelletto, Ego, anima e spirito) corrisponde a diverse qualificazioni di energia (v. scienza del suono: frequenze e vibrazioni silenziose equiparate a suoni e toni), allora, si torna alla domanda: dove attingere l'energia per muovere i primi passi? La risposta è: trasformando l'energia sessuale.

Per chi ha dimestichezza con l'argomento sa che la libido (energia sessuale), diventa Eros. Che Eros si trasforma in psiche (la ragione) per diventare Psichè (intelletto dell'anima platonica), e poi oltre.

La domanda successiva è: cosa può trasformare l'energia sessuale (in oriente: Kundalini) in potenzialità creative e luce dell'intelletto? La risposta è: solo la volontà. Quindi, se ne deduce che la volontà è la “pietra” su cui costruire se stessi.

La volontà cosciente plasma e modifica l'energia tellurica, trasferendola da una posizione d'incoscienza (spirituale) e, cercando il contatto con l'anima, arriva all'illuminazione della sostanza inferiore (l'io fisico).

È importante ricordare i due catalizzatori che consentono questa operazione (che in alchimia è detta sublimazione): dal basso, cioè, nel piano della mente fisica, chi catalizza l'energia è la volontà cosciente; dall'altro canto, cioè, nel piano del super-conscio, l'altro catalizzatore è l'Ego superiore, ch'è strumento dell'anima. L'Iniziazione è la riunificazione di due giganti, che sono la coscienza fisica e la coscienza animica, attraverso la Volontà dell'Ego che insieme costituiscono il Libero Arbitrio.

 

Certo poche righe non possono fare un tracciato, se non darne l'idea. Per chi si sente toccato dalla formula di diventare “ricercatore di se stesso” può rivolgersi all'Alchimia del Fuoco per trovare notizie utili alla sua ricerca. Che oltre che teorica deve essere pratica.  

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

Argomenti Correlati

Alchimia del Fuoco

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.14 Secondi