Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Il Viaggio attraverso la Grande Opera /3.1 || Iniziare a conoscere se stessi (nel bene e nel male) || La Stele dell'Inventario di Giza la “sindone” della Grande Piramide / 3 || Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicitŕ, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


:: 2 News da Esonet.com ::
·The Warrior unchanged in joy and in suffering
·Happiness, the negation of suffering
·Suffering in the initiatory Teaching
·The Journey through the Great Work /2.5
·World of Noise – World of Silence
·The Heroic Path
·The inner disciple
·Imago Templi / 6.17
·The Sensitive Sphere
·The Three Lights, the Four Castes and the Four Ages

Altro...

:: 2 The Planetary System ::
·Gemini 2018
·Il discobolo del pensiero
·Prima Sezione aurea dell’anno 2018
·Arte della Scienza
·Ingresso geocentrico di Urano in Taurus
·Le Armi della Battaglia
·Canali di energia stellare (2^ parte)
·L’Arte costruttiva del Pensiero 
·Il manto prezioso della Madre del Mondo (seconda parte)
·Plenilunio in Taurus: l’Arte del Pensiero

Altro...

 
Aforismi Agni Yoga: Il costruttore e la folla
Argomento:Agni Yoga

Agni YogaSe vuole introdurre l’Agni Yoga nella vita, chi lo porta non deve esteriormente estraniarsi da essa. L’Agni yogi passa nella vita senza essere notato. Non ha bisogno di distinzioni umane.

Documento senza titolo

Il costruttore e la folla

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it

Se vuole introdurre l'Agni Yoga nella vita, chi lo porta non deve esteriormente estraniarsi da essa. L'Agni yogi passa nella vita senza essere notato. Non ha bisogno di distinzioni umane.

Osserva, ma non suscita l'attenzione.

La corrente spaziale preclude totalmente le frecce dell'attenzione della folla, poiché non è questa che guida l'evoluzione.

Anche la corrente individuale a volte deve essere protetta da certi dardi insidiosi accidentali. Ciò non significa che sia necessaria una pur minima alienazione dalla vita. Occorre solo stimare in che misura le circostanze siano degne del fine.

Lo yogi non si cura di ciò che sembra una disgrazia, poiché ne vede causa ed effetto. Gli uomini di solito scambiano per incidente ciò che in verità è effetto di atti continui e ripetuti per epoche intere.

Lo yogi scopre una bella occasione dove gli altri passano arroganti. Non stupitevi se il suo cuore risponde al più miserevole dei cani, in cui vede i germi della devozione, o se d'un tratto elegge il più umile fanciullo a futuro collaboratore.

Non appena la gente lo giudica severo e freddo, egli compie un atto inatteso di vero amore e compassione. Ma sicuramente il movente sarà mal compreso dagli astanti.

L'accusa di essere un ingannatore è titolo d'onore per lo yogi, giacché l'evoluzione è un abominio per la folla.

Noi parliamo di umanità e di individui, ma la bestia della folla è ben lontana dal costruttore.

da Agni Yoga

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, č un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarŕ autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non č responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.22 Secondi