Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
: Il silenzio dell’apprendista e la volta stellata
Argomento:Massoneria

MassoneriaIl silenzio dell’apprendista e il “vuoto” della volta stellata hanno fra loro un’analogia.

Documento senza titolo

Il silenzio dell'apprendista e la volta stellata

di Giuseppe Barbone

prodotto per Esonet.it


Il silenzio dell'apprendista e il “vuoto” della volta stellata hanno fra loro un'analogia.

Possiamo affermare che il silenzio dell'apprendista è un vero silenzio? O possiamo dire che questo silenzio ha una sua voce,un suo suono?

Personalmente sono più propenso ad ammettere che questo silenzio ha una sua “voce”, o meglio, un suo Suono, questo suono è la “voce” di Dio, è la prima manifestazione è l'Ein-Sof creatore è, in questo caso, il “Principio” dell'opera.

È la “voce” che accompagnerà il discepolo lungo tutto il cammino. Colui che ode la voce del silenzio non ha un traguardo, non ne ha bisogno, poiché questa Energia lo sospingerà verso la sua stessa origine: Dio.

Chi ode la “voce” di Dio non ha traguardi, ma come una piccola scheggia di ferro viene attirato da una calamita alla quale non può resistere e così giorno dopo giorno percorre la sua lunga via, lungo la quale dissemina, come tante stelle, i suoi frutti.

Analogamente quel vuoto che osserviamo alzando gli occhi al cielo, se abbiamo occhi per vedere ci accorgeremmo che non è vuoto, anzi. In esso c'è quella stessa voce, quell' Energia creatrice, che perennemente crea; è in quel vuoto che pulsa la vita, è in quel vuoto che il Grande Vasaio compie la sua opera perenne.

In quel vuoto, che vuoto non è, sta il meraviglioso ed eterno amore che permea tutto l'universo, quell'Energia prima, quella prima materia che riempie tutte le forme donandogli la vita, la vita stessa. Ecco questo è il meraviglioso “Vuoto” che permea ed avvolge ogni cosa.

È il Mercurio Filosofico degli Alchimisti, solo o essenziale Principio che ci permette di completare l'Opera.

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.19 Secondi