Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
I Fiori di Bach: Curarsi con i Fiori di Bach /3
Argomento:Scienza ed Esoterismo

Scienza ed Esoterismo9. Caratteristiche dei 38 rimedi (qui dal 20° al 38°)

Segue ora la descrizione dei 38 rimedi che, per facilità di consultazione, sono riportati in ordine alfabetico secondo l'originale denominazione inglese, cui seguono quella in italiano e in latino.

Documento senza titolo

Curarsi con le essenze floreali del dott. Bach /3

di (Dr.) Mario Rizzi

prodotto per Esonet.it


Sommario: Presentazione – 1. Che cosa sono – 2. La preparazione degli Estratti Floreali – 3. Come intervengono nel processo terapeutico – 4. I presupposti terapeutici – 5. L'azione elettiva degli estratti floreali – 6. Diagnosi e prescrizione – 7. Si può dare un rimedio floreale a qualcuno senza informarlo? – 8. L'autoprescrizione – 9. Caratteristiche dei 38 rimedi – 9.1 Agrimony/Agrimonia/Acrimonia eupatoria – 9.2 Aspen/Pioppo/Populus tremula – 9.3 Beech/Faggio/Fagus selvatica – 9.4 Centaury/Centaurea/Centaurium umbellatum – 9.5 Cerato/Piombaggine/Ceratostigma willmottiana – 9.6 Cherry Plum/Prunus cerasifera Visciola/Prunus cerasifera – 9.7 Chestnut Bud/Gemma di castagno/Aesculus Hippocastanum – 9.8 Chicory/Cicoria/Cichorium intybus – 9.9 Clematis/Clematide/Clematis vitalba – 9.10 Crab Apple/Melo selvatico/Malus pupila – 9.11 Elm/Olmo/Ulmus procera – 9.12 Gentian/Genziana/Genziana amarella – 9.13 Gorse/Ginestra/Ulex europoeus – 9.14 Heather/Erica/Calluna vulgaris – 9.15 Holly/Agrifoglio/Ilex aquifolium – 9.16 Honeysuckle/Caprifoglio/Lonicera caprifolium – 9.17 Hornbeam/Carpino bianco/Carpinus betulus – 9.18 Impatiens/Erba balsamina/Impatiens glandulifera – 9.19 Larch/Larice/Larix decidua – 9.20 Mimulus/Mimmolo/Mimulus guttatus9.21 Mustard/Senape/Sinapsis arvensis9.22 Oak/Quercia/Quercus robur9.23 Olive/Olivo/Olea europea9.24 Pine/Pino silvestre/Pinus sylvestris9.25 Red Chestnut/Castagno rosso/Aesculus carnea9.26 Rock Rose/Eliantemo/Helianthenum nummularium9.27 Rock Water/Acqua di roccia/Aqua rupestris9.28 Sclerantus/Scleranto/Scleranthus annuus9.29 Star of Bethlehem/Stella di Betlemme/Ornithogalum umbellatum9.30 Sweet Chestnut/Castagno dolce/Castanea sativa9.31 Vervain/Verbena/Verbena officinalis9.32 Vine/Vite/Vitis vinifera9.33 Walnut/Noce/Juglans regia9.34 Water Violet(Violetta acquatica/Hottonia palustris9.35 White Chestut/Castagno bianco/Aesculus hippocastanum9.36 Wild Oat/Avena selvatica/Bromus ramosus9.37 Wild Rose/Rosa canina/Rosa canina9.38 Willow/Salice giallo/Salix vitellina – 10. Classificazione per tipo di intervento – 11. Rescue Remedy – 12. Utilizzo come pronto soccorso –13. Correlazione tra essenze floreali ed emozioni – 14. Le essenze del Dott. Bach Center – 15. Combinazione delle essenze floreali - 15.1 Combinazione per esami o incontri importanti – 15.2 Combinazione per il primo giorno di scuola – 15.3 Combinazione per il mal di mare, d'auto o d'aereo – 15.4 Combinazione per l'onicofogia (vizio di rosicchiarsi le unghie) – 16. I rimedi floreali del Laboratorio Omeopatico Homeocur – 17. I rimedi psicosomatici dinamizzati – 18. Test in medicina funzionale – 19. Appendice- L'opera del Dott. Bach – Bibliografia.

 

9.20 Mimulus - Mimmolo - Mimulus guttatus

Parole chiave: paure di origine nota; timidezza.

La persona che ha bisogno di Mimulus è snella, timida, nervosa, pacifica ed introversa. Talvolta tende ad arrossire o a balbettare, ridacchia nervosamente e spesso ha le mani sudate. Ha paura delle cose del mondo, ovvero: malattie, viaggi, dolori, incidenti, solitudine, povertà, buio, sfortuna e delle altre persone. Comunque se le tiene “dentro” e non ne parla volentieri.

Frase classica: “Ho paura che un giorno o l'altro mi troverò disoccupato”.

Aiuta i timidi ed i ritrosi ad avere più coraggio e ad affrontare le proprie paure che così, proprio come appaiono gli ostacoli in una stanza buia dopo aver acceso la luce, sembreranno meno insormontabili.

Bambini: è indicato per quelli timidi che non vogliono dormire al buio, che hanno paura della scuola, degli esami, degli animali e così via. Serve a quelli che sono molto nervosi e che sono spaventati dai rumori, dalle voci o da qualsiasi movimento brusco. Aiuta quelli che si aggrappano con paura alla madre in riunioni o sulle scale buie. È utile per i neonati che piangono al risveglio senza ragioni evidenti.

Suggerimenti: gli individui che hanno bisogno di Mimulus devono imparare due cose: primo, convivere con la loro costituzione sensibile, che è qualcosa di prezioso; secondo, ogni tanto “ritirarsi” da questo mondo (senza farsene una colpa), per rinnovare le riserve vitali e riposare il sistema nervoso. È molto importante che abbiano una loro stanza personale.

Le persone caratterizzate da Mimulus dovrebbero inoltre capire che la paura nasce nel momento in cui ci si considera separati dagli altri. Più una persona si sente separata dal Tutto e più paura è costretta a provare. Solo comprendendo che la sua vera realtà non è fisica ma spirituale la paura scomparirà. Mimulus aiuta in questo senso e qualche libro di Filosofia Esoterica (al fine di comprendere la relazione tra l'uomo ed il Tutto) lo aiuteranno nella sua opera (vedere la Bibliografia).

Differenze sostanziali tra Mimulus, Aspen e Rock Rose:

Mimulus prova ansie esagerate per cose che agli altri non fanno paura, oppure è agitato o nervoso perché deve affrontare situazioni impegnative.

Aspen ha delle paure vaghe e indefinibili di cui non parla (malocchio, fantasmi, voci, presagi, sensazioni, ecc.).

Rock Rose ha giustamente paura in quanto la situazione in cui si trova presenta dei pericoli reali (incidenti, ecc.).

 

9.21 Mustard - Senape - Sinapsis arvensis

Parole chiave: depressione da cause sconosciute; profonda tristezza.

La persona che ha bisogno di Mustard vive circondata da una nuvola nera di cui non conosce il motivo. A volte è malinconica ed altre è depressa malgrado abbia tutto ciò che gli occorre per poter essere felice.

Frase classica: “Avrei tutto per essere felice e invece sono depresso”.

Aiuta a dissipare la nuvola scura che pesa sulla vita facendo splendere di nuovo il sole della gioia di vivere. Edward Bach scrisse: “Mustard scaccia l'afflizione e riporta la gioia nella vita” . Chi assume Mustard ha la sensazione di risvegliarsi lentamente da un sogno pesante e buio.

Bambini: è raro che un bambino abbia questo tipo di depressione. Negli adolescenti può apparire uno stato simile a quello Mustard a causa di cattivi rapporti con i familiari o delusioni sentimentali. Siccome la causa è conosciuta si utilizzerà Gentian piuttosto che Mustard.

Suggerimenti: riconoscere la disposizione d'animo, calarcisi completamente, ad esempio ascoltare musica commovente come quella di Chopin e Brahams. Informarsi su come opera la Legge di Causa ed Effetto (vedere la Bibliografia). Fare della psicoterapia basata sullo studio dei simboli o delle sedute di bioenergetica.

Differenze sostanziali tra Mustard, Gentian, Gorse e Sweet Chestnut:

Mustard talvolta è triste, sta male e non riesce a comprendere cosa gli stia accadendo.

Gentian più che disperato è dubbioso e sfiduciato, basta un contrattempo a renderlo depresso o dubitare di poter guarire.

Gorse ha perso ogni fiducia. Rifiuta le proposte di aiuto perché pensa che niente e nessuno lo possano aiutare.

Sweet Chestnut è disperato al massimo grado. Non riesce più a vedere un futuro migliore. Prova, ed esprime, solo disperazione, angoscia e solitudine.

 

9.22 Oak - Quercia - Quercus robur

Parole chiave: senso del dovere; lotta incondizionata.

La persona che ha bisogno di Oak lotta giorno dopo giorno per risolvere problemi o riconquistare la salute. È coraggiosa e si rattrista se la malattia le impedisce di fare le sue cose o aiutare gli altri. A volte crolla perché dimentica che sono necessarie anche delle pause di svago e riposo, però non si lamenta mai perché non ha piacere a mostrarsi debole. A volte può soffrire di irrigidimenti alle spalle ed al collo.

Frase classica: “Non mi posso fermare, devo continuare costi quello che costi”.

Aiuta a riacquistare le proprie forze e ad accettare il riposo quando è necessario; serve per rilassarsi e vivere in modo meno ossessivo ed automatico.

Bambini: Difficilmente i bambini sviluppano delle caratteristiche Oak in quanto queste sono proprie dell'adulto e delle sue responsabilità.

Suggerimenti: queste persone devono essere incoraggiate a non “vedere tutto così severamente” ed a fare anche quello che piace, ad esempio: andare in vacanza, riposarsi, dedicarsi ad hobbies non impegnativi, ecc.. Sono anche consigliati degli esercizi ginnici per i muscoli del collo e delle spalle spesso irrigiditi (vedere il volume Zilgrei nella bibliografia).

Differenze sostanziali tra Elm, Oak e Gorse:

Elm considera la propria attività come una vocazione e lo stato di affaticamento è passeggero.

Oak considera il proprio lavoro come un dovere e lo stato di affaticamento può essere cronico. Oak non si arrende mai.

Gorse in caso di difficoltà è capace di fermarsi e rassegnarsi.

 

9.23 Olive - Olivo - Olea europoea

Parola chiave: forte esaurimento fisico e mentale.

La persona che ha bisogno di Olive ha molto sofferto fisicamente o psichicamente e si sente così esaurita da essere incapace del minimo sforzo. A volte è sfinita a causa di una lunga malattia oppure per le cure prodigate ad un malato. Altre volte, invece, è prostrata perché ha sofferto molto per la morte di una persona cara. Per Olive la vita quotidiana è diventata un pesante fardello privo di piacere. A volte questo stato d'animo si riflette pure sulla salute che può deteriorarsi.

Frase classica: “Non ce la faccio più, sono a terra sotto tutti gli aspetti”.

Aiuta a recuperare le energie per affrontare la vita con entusiasmo; è utile anche a chi ha un'intensa attività intellettuale (esami, ecc,) e a chi è fisicamente esaurito. È ideale per i convalescenti e serve come coadiuvante nelle cure contro l'alcolismo.

Bambini: è adatto per i primi giorni di scuola in combinazione con Walnut, Honeysuckle e Mimulus. Gran parte dei bambini esaurisce le proprie energie in questo periodo.

Suggerimenti: ascoltare i piccoli segnali dell'organismo che chiede riposo. Programmare la propria vita in modo che vi siano spazi di lavoro, svago e riposo. Evitare l'uso di caffè, coca cola ed altri eccitanti. Qualcuno ha detto che frustando un cavallo stanco lo si farà lavorare ancora per un po'... ma poi cadrà a terra sfinito e non lavorerà più del tutto.

Differenze sostanziali tra Olive e Hornbeam:

Olive è consigliato a chi ha corpo e mente esausti, non vi è più vitalità e la vita ha perso il suo sapore. Serve per tonificare l'anima, lo spirito e il corpo.

Hornbeam serve quando l'esaurimento è prevalentemente cerebrale o perché la noia ha ucciso l'entusiasmo; la stanchezza è infatti più psicologica che fisica in quanto dovuta al ripetersi della stessa cosa.

 

9.24 Pine - Pino silvestre - Pinus sylvestris

Parole chiave: senso di colpa; autorimprovero; autocritica.

La persona che ha bisogno di Pine si scusa spesso anche se non ha torto alcuno ed a volte si prende anche le colpe degli altri. Considera più i suoi limiti che le possibilità. Spesso, a causa di errati concetti religiosi, vede il sesso soltanto come una occasione di peccato.

Frase classica: “Mi spiace, sono proprio sbadato, è tutta colpa mia”.

Aiuta a considerare i propri errori ed a lasciarseli dietro facendo tesoro dell'esperienza fatta. È utile per far affluire energia vitale con cui si possono aiutare coloro che hanno gli stessi problemi.

Bambini: serve a quei bambini che sono spesso i capri espiatori di tutta la classe e si fanno punire senza protestare anche se non hanno colpa alcuna.

Suggerimenti: esercizi fisici al mattino, per crearsi delle riserve vitali per la giornata. Accettare che la personalità dell'uomo, contrariamente al suo Spirito perfetto, è alquanto imperfetta e non può compiere alcun progresso senza passare attraverso le esperienze guadagnate tra errori e sconfitte.

Differenze sostanziali tra Crab Apple e Pine:

Crab Apple si sente impuro o sporco, ma non si assume la responsabilità interiore di questo stato e vorrebbe abbandonarlo al più presto. A volte si autocondanna.

Pine soffre di sensi di colpa non soltanto per i propri errori, ma anche per quelli degli altri. Si sente senza valore ed è sempre pronto a scusarsi per un nonnulla.

 

9.25 Red Chestnut - Castagno rosso - Aesculus carnea

Parola chiave: eccessiva preoccupazione per gli altri.

La persona che ha bisogno di Red Chestnut teme sempre il peggio e vive la vita altrui come se fosse la propria. Non si preoccupa di se stessa ma dei suoi cari e lo fa in modo esagerato. Se riveste il ruolo di madre esorta i suoi figli alla prudenza anche se sono cinquantenni.

Frase classica: “Sono preoccupata, chissà se Carlo è arrivato a Milano, non ha ancora telefonato”.

Aiuta a ridimensionare i propri timori e ad amare senza una iperprotezione soffocante. Aiuta anche ad emettere pensieri di armonia che rappresentano una vera protezione per le persone care. È utile per coloro che sono a stretto contatto con le sofferenze altrui e le mamme nel periodo dello svezzamento. Serve anche nei casi di incubi notturni oppure quando vi sono dei desideri o delle bramosie incontrollabili. Il rimedio può anche essere utile in caso di desideri ossessivi (ad esempio il sesso) e bramosie (ad esempio l'alcol).

Bambini: è indicato per quelli che temono o sono ossessionati per la salute o la morte delle persone care. È utile per quelli che si preoccupano al punto di perdere l'appetito, avere paure morbose durante il giorno ed incubi notturni.

Suggerimenti: allenarsi a sostituire immediatamente un immagine positiva quando si presenta un pensiero negativo. Se ad esempio si pensa ad un incidente immaginare la persona che rientra sana e felice. Leggere il libro “L'uso cosciente delle energie” (vedere la Bibliografia). Prima di addormentarsi immaginare le persone care contornate da un'alone di luce bianca.

 

9.26 Rock Rose - Eliantemo - Helianthenum nummularium

Parole chiave: terrore; panico.

La persona che ha bisogno di Rock Rose è presa dal terrore o dal panico in tutte le occasioni di pericolo incombente (incidenti, catastrofi naturali, ecc.) o nei casi senza speranza (malattie gravi proprie o di qualche persona cara). A volte viene presa dalla paura per il riaffiorare di qualche brutto ricordo. Può soffrire di incubi notturni.

Frase classica: “Mio Dio, ho paura, svengo, sto male, aiuto, aiuto...”.

Aiuta a superare il panico ed a mobilitare forze quasi sovraumane in situazioni di emergenza e di crisi. È utile per superare le paure transitorie e quelle che sopravvengono a causa di brutti ricordi. Aiuta anche ad eliminare gli incubi notturni.

Bambini: dovrebbero assumere Rock Rose a piccoli sorsi quelli che di notte si svegliano da un incubo gridando e piangendo, finché si siano a poco a poco ripresi. Serve anche per quelli che hanno subito un incidente oppure sono stati impauriti dai ladri, film, storie terrificanti o altri fatti di violenza.

Suggerimenti: imparare a proteggere mentalmente il proprio plesso solare immaginandovi uno “scudo color oro e luminoso”. Praticare della terapia respiratoria. Abituarsi a pregare o recitare dei Mantra (formule sacre) o delle giaculatorie (preghiere brevi).

Differenze sostanziali tra Aspen, Mimulus e Rock Rose:

Aspen ha delle paure vaghe ed indefinibili di cui non parla (malocchio, fantasmi, voci, presagi, sensazioni, ecc.).

Mimulus prova ansie esagerate per cose che agli altri non fanno paura, oppure è agitato o nervoso perché deve affrontare situazioni impegnative.

Rock Rose ha giustamente paura in quanto la situazione in cui si trova presenta dei pericoli reali (incidenti, ecc.)

Differenze sostanziali tra Rock Rose e Star of Bethlehem :

Rock Rose serve in stati acuti e spesso passeggeri, in cui è necessario agire immediatamente.

Star of Bethlehem è adatto per rimuovere le conseguenze latenti di un incidente o di un trauma anche se è accaduto parecchio tempo prima.

 

9.27 Rock Water - Acqua di roccia - Aqua rupestris

Parole chiave: autorepressione; rigidità; deve dare esempio.

La persona che ha bisogno di Rock Water è perfezionista, segue rigide regole siano esse per ideali spirituali, direttive morali o principi di salute fisica. È l'esempio vivente del dovere autoimposto e sovraumano con l'obbligo di rispettare regole e doveri. Non si concede neppure i semplici piaceri della vita.

Frase classica: “Tutti dovrebbero camminare almeno 5 Km al giorno come faccio io ogni mattina”.

Aiuta ad essere meno rigidi e più tolleranti con se stessi e ad apprezzare i piccoli piaceri che la vita può offrire.

Bambini: difficilmente i bambini hanno bisogno di Rock Water. Di certo aiuta quelli che, senza alcun obbligo da parte degli insegnanti o dei genitori, dedicano più tempo allo studio che non allo svago.

Suggerimenti: porsi di fronte alla propria vera personalità con un coraggioso “nessuno è perfetto” e ad affidarsi più al flusso della vita reale anziché a pure teorie. Abbandonare la camicia di forza in cui si vive e non ignorare più i piaceri della vita. Fare dell'esercizio fisico senza regole rigide, ad esempio pattinaggio o aerobica.

Differenze sostanziali tra Rock Water e Water Violet:

Rock Water vuole sentirsi spiritualmente superiore è testardo e si occupa troppo del proprio perfezionamento.

Water Violet tollera troppo e rispetta eccessivamente l'individualità altrui.

 

9.28 Scleranthus - Scleranto - Scleranthus annuus

Parole chiave: indecisione tra due cose, instabilità.

La persona che ha bisogno di Scleranthus non sa mai decidersi tra due cose. Può soffrire di repentini sbalzi di umore. A volte fa gesti inutili oppure nervosi e sconnessi. Se donna, tende a cambiarsi spesso l'abito; se malata, accusa ogni giorno un sintomo diverso della sua malattia.

Frasi classiche: “Vado di qua o vado di là?”. “Compro questo o compro quello? Non riesco proprio a decidermi”.

Aiuta a mettere a fuoco i pensieri, consentendo di vedere più chiaramente le alternative e di imparare a conoscere la propria mente. È anche utile contro il mal d'auto o il mal d'aereo, quando i movimenti del veicolo provocano fastidio e rende più agevole il periodo della gravidanza.

Bambini: è utile per quelli che hanno spesso gesti inutili, oppure nervosi e sconnessi. “Stai un po' calmo” è la classica frase della madre di un figlio che ha bisogno di Scleranthus.

Suggerimenti: evitare le esagerazioni, evitare gli estremi; invece di seguire un percorso interiore discontinuo, tendere ad un dolce movimento ondoso. Fare esercizi di respirazione, che aiutano ad equilibrare e a fare fluire le cose. Coltivare hobby fisici in cui sia necessario avere equilibrio ed abilità, per esempio: pattinare, giochi di destrezza.

Differenze sostanziali tra Scleranthus, Cerato e Larch:

Scleranthus è in difficoltà se posto tra due alternative.

Cerato sa di poter fare una cosa ma dubita delle sue scelte.

Larch non ha fiducia nella propria capacità di fare le cose.

Differenze sostanziali tra la sensazione mentale provata da Scleranthus, Hornbeam e White Chestnut:

Scleranthus passa con i pensieri da una possibilità all'altra, come una cavalletta, e prevale l'indecisione.

Hornbeam ha la testa pesante, a volte si sente mentalmente sovraccarico; la sensazione di inerzia prevale.

White Chestnut ha la mente sovreccitata; i pensieri girano senza sosta e non riesce a controllarli.

 

9.29 Star of Bethlehem - Stella di Betlemme - Ornithogalum umbellatum

Parola chiave: stato di choc recente o remoto.

La persona che ha bisogno di Star of Bethlehem è traumatizzata, ha subito un forte choc non importa se fisico o mentale, recentemente o in un lontano passato. Spesso ha sofferto un grave lutto ed ha la mente affollata di ricordi relativi alla persona che è venuta a mancare.

Frasi classiche: “Venti anni fa sono stato in coma per 3 giorni” e da quel giorno non sono stato più bene”. “Mi hanno detto che mentre ero nel grembo materno mia madre è caduta dalle scale”.

Aiuta ad eliminare le conseguenze di traumi fisici, mentali o spirituali, sia recenti che lontani nel tempo. Vitalizza il sistema nervoso donando vitalità, chiarezza mentale e forza interiore. È utile nei casi in cui si accusano disturbi ai sensi o mestrui dolorosi. Viene spesso utilizzato con Crab Apple per le persone che hanno fatto abuso di analgesici. È un buon coadiuvante nelle terapie volte a risolvere traumi psichici (rebirthing, regressione della memoria, ecc.).

Bambini: Star of Bethlehem, insieme a Walnut, aiuta alla nascita per rimuoverne il trauma e poi, nei primi giorni di vita, per sopportare lo shock causato da tanti rumori nuovi. Alcuni suggeriscono di aggiungere questa miscela all'acqua del bagno. È anche utile nei traumi dovuti alla perdita di un animale amico ed insieme a Honeysucle per superare il trauma dovuto alla perdita di una persona cara.

Suggerimenti: per le forme croniche tener sotto controllo il sistema linfatico ed i reni.

Differenze sostanziali tra Star of Bethlehem, Honeysuckle e Walnut:

Star of Bethlehem è ancora sotto shock a causa di un'esperienza traumatica recente o avvenuta in un lontano passato.

Honeysuckle soffre di nostalgia, vive proiettato nel passato e rimpiange i bei giorni andati o le difficoltà ormai lontane.

Walnut è consigliato a chi non si adatta alle cose nuove (pubertà, matrimonio, menopausa, orario, abitazione, ecc.).

Differenze sostanziali tra Star of Bethlehem e Rock Rose:

Star of Bethlehem è adatto per rimuovere le conseguenze latenti di un incidente o di un trauma anche se è accaduto parecchio tempo prima.

Rock Rose serve in stati acuti e spesso passeggeri, in cui è necessario agire immediatamente.

 

9.30 Sweet Chestnut - Castagno dolce - Castanea sativa

Parole chiave: angoscia estrema; raggiunto limite di desolazione.

La persona che ha bisogno di Sweet Chestnut soffre molto dentro di sé perché le sembra che la vita della sua stessa anima sia in pericolo; in effetti pensa di aver raggiunto i limiti della propria capacità di sopportazione.

Frase classica: “Non ce la faccio proprio più ad andare avanti”.

Aiuta ad attraversare le fasi di trasformazione dolorose senza arrendersi o spezzarsi. Sweet Chestnut solleva la cortina di disperazione che soffoca la persona e le ritorna la fiducia nel domani. Allora l'orizzonte si illumina e la speranza ritorna... in fondo al tunnel si scorge di nuovo la luce.

Bambini: è utile a quelli che per un disguido si ritrovano soli e pensano di essere abbandonati ed a quelli che per un motivo o l'altro vengono presi da una profonda disperazione.

Suggerimenti: meditare sul principio dell'apprendimento attraverso la sofferenza su questa terra e sul concetto della sofferenza redentiva. Concedersi delle pause di riposo nella luce e nella natura.

Differenze sostanziali tra Sweet Chestnut, Gentian, Gorse e Mustard:

Sweet Chestnut è disperato al massimo grado. Non riesce più a vedere un futuro migliore. Prova, ed esprime, solo disperazione, angoscia e solitudine.

Gentian più che disperato è dubbioso e sfiduciato, basta un contrattempo a renderlo depresso o dubitare di poter guarire.

Gorse ha perso ogni fiducia. Rifiuta le proposte di aiuto perché pensa che niente e nessuno lo possano aiutare.

Mustard talvolta è triste, sta male e non riesce a comprendere cosa gli stia accadendo.

 

9.31 Vervain - Verbena - Verbena officinalis

Parole chiave: entusiasmo eccessivo; fanatismo; tensione.

La persona che ha bisogno di Vervain ama le cose giuste e la disciplina. Pensa di essere un “salvatore” e che le sue idee debbano essere seguite e valorizzate.

Frase classica: “Credimi è soltanto facendo così che l'Italia andrà bene”.

Aiuta ad allentare la presa, così da potersi rilassare e riposare. Mette una persona in condizioni di ascoltare anche le opinioni altrui ed a modificare il proprio punto di vista, se lo ritiene necessario.

Bambini: serve per quelli iperattivi, che alla sera non vogliono mai andare a letto.

Suggerimenti: imparare a sfruttare il proprio talento senza rovinare il proprio corpo. Rendersi conto che non è necessario “vendere” a forza una buona idea, ma che è molto più convincente quando si impersona un'idea, quando “si vive” quest'idea. Non camminare “sopra” ma “con” l'altro.

Inserire consapevolmente nel programma della giornata delle pause di riposo, ad esempio: stare seduti a occhi chiusi, fare qualche esercizio di respirazione e di relax, ecc.. Praticare del Tai Chi, Yoga, o altre attività con movimenti lenti ed armonici.

Differenze sostanziali tra Vervain e Vine:

Vervain è pieno di entusiasmo per ciò che crede e cerca di convertirvi anche gli altri. Vive in tensione, tende ad esagerare e può consumare vita ed energie per rincorrere il suo ideale.

Vine ritiene di conoscere cosa vada bene per gli altri. Non cerca di convertire ma tende ad obbligare gli altri a fare come lui pensa sia giusto. Sarebbe un tipo eccezionale se non interferisse pesantemente con la vita degli altri.

 

9.32 Vine - Vite - Vitis vinifera

Parole chiave: leader; dominatore; inflessibile; dittatoriale.

La persona che ha bisogno di Vine è molto capace, trova la soluzione ad ogni problema e ciò la porta a credere di essere infallibile. È ambiziosa, ha una notevole forza di volontà e presenza di spirito. Appare dura, assetata di potere, vuole dirigere gli altri e non ne rispetta l'individualità. Generalmente lavora per finalità ristrette ed egoistiche. Se ammalata è capace di dire al medico ciò che deve fare e tiene l'eventuale personale di servizio sul chi - va - là.

Frase classica: “Anche se hai 25 anni devi rientrare a casa prima delle 23”.

Aiuta a ritrovare l'equilibrio, non eliminando con questo la sicurezza di sé e la capacità di dirigere gli altri. Rende meno duri e severi, più comprensivi nei confronti di chi è più debole. Aiuta ad essere “il primo servitore del proprio Stato” ed a rendersi conto del proprio compito di aiutare gli altri a trovare la loro via.

Bambini: serve per quelli aggressivi che diventano spesso capi delle bande di ragazzini che scorazzano per le strade e possono anche essere molto prepotenti con i coetanei di carattere più docile e debole.

Suggerimenti: fare del lavoro di gruppo, esercitarsi ad essere uno fra tanti. Praticare esercizi Yoga per il riequilibrio del campo energetico oppure di Tai Chi, come esperienza del flusso energetico.

Differenze sostanziali tra Vine e Vervain:

Vine ritiene di conoscere cosa vada bene per gli altri. Non cerca di convertire ma tende ad obbligare gli altri a fare come lui pensa sia giusto. Sarebbe un tipo eccezionale se non interferisse pesantemente con la vita degli altri.

Vervain è pieno di entusiasmo per ciò che crede e cerca di convertirvi anche gli altri. Vive in tensione, tende ad esagerare e può consumare vita ed energie per rincorrere il suo ideale.

 

9.33 Walnut - Noce - Juglans regia

Parola chiave: difficoltà ad adattarsi alle novità.

La persona che ha bisogno di Walnut è molto sensibile ai mutamenti ed ha difficoltà ad intraprendere dei cambiamenti (lavoro, casa, religione, ecc.) in quanto è ancora imprigionata dai legami o dalle decisioni prese nel passato.

Frase classica: “Non riesco ad adattarmi a questi nuovi orari di lavoro”.

Aiuta a rompere i legami con il passato e ad iniziare una nuova esistenza liberato da ricordi e vecchi legami. Aiuta a procedere verso il proprio traguardo senza l'influenza di circostanze esterne e incurante dall'opinione altrui. È utile in ogni fase in cui sia intervenuto un mutamento, sia esso il matrimonio, il divorzio, un trasloco, la dentizione, la pubertà o la menopausa. Può aiutare l'organismo femminile ad adattarsi alla gravidanza o ai cambiamenti che intervengono durante il ciclo mestruale. Alcuni medici assumono Walnut per proteggersi dall'irradiazione energetica dei loro pazienti.

Bambini: Walnut è adatto nei primi giorni di scuola in combinazione con Honeysuckle e Mimulus. Gran parte dei bambini esaurisce le proprie energie in questo periodo. Con Star of Bethlehem aiuta alla nascita per rimuoverne il trauma e poi, nei primi giorni di vita, per sopportare lo shock causato dai rumori e altre cose nuove.

Suggerimenti: durante le fasi cruciali del mutamento dormire a sufficienza ed usare cibi salutari. Evitare tutti quei fattori che possono contribuire all'instabilità della persona. Meditare sul chakra (centro energetico) posto sulla sommità del capo. Contemplare i principi e le azioni di grandi maestri. Leggere l'I King.

Differenze sostanziali tra Walnut, Honeysuckle, e Star of Bethlehem:

Walnut è consigliato a chi non si adatta alle cose nuove (pubertà, matrimonio, menopausa, orario, abitazione, ecc.).

Honeysuckle soffre di nostalgia, vive proiettato nel passato e rimpiange i bei giorni andati o le difficoltà ormai lontane.

Star of Bethlehem è ancora sotto shock a causa di un'esperienza traumatica magari avvenuta in un lontano passato.

 

9.34 Water Violet - Violetta acquatica - Hottonia palustris

Parole chiave: orgoglio; solitudine voluta; riservatezza.

La persona che ha bisogno di Water Violet è fiera e dignitosa, preferisce una vita tranquilla e, per questo motivo, tende ad essere piuttosto riservata. Si muove silenziosamente, senza impacci o stravaganze, ma serena e sicura di sé; non è molto socievole e preferisce stare da sola o in compagnia di pochi amici scelti, piuttosto che di un folto gruppo di persone. È riservata, indipendente, capace; talora orgogliosa, isolata ed inaccessibile.

Frase classica: “Meglio soli che male accompagnati”.

Aiuta a demolire le barriere che tengono isolati, ad accogliere il prossimo con gentilezza ed amabilità, senza perdere la calma e la serenità, ed a mantenere una certa fierezza senza perciò apparire altezzosi. Può aiutare in caso di eczemi sulla mano destra, quella con la quale si prende in mano il mondo.

Bambini: serve per quelli che tendono a ritirarsi in un angolo ed a giocare tranquilli in solitudine. Aiuta i figli unici a socializzare (asilo, scuola, ecc.).

Suggerimenti: esercitarsi a sintonizzarsi consapevolmente sull'Io Superiore di ogni persona con cui si ha a che fare. Coltivare degli hobby collegati alla terra (giardinaggio, modellato, ecc.).

Differenze sostanziali tra Rock Water e Water Violet:

Rock Water vuole sentirsi spiritualmente superiore è testardo e si occupa troppo del proprio perfezionamento.

Water Violet tollera troppo e rispetta eccessivamente l'individualità altrui.

 

9.35 White Chestnut - Castagno bianco - Aesculus hippocastanum

Parole chiave: rimuginio mentale incontrollato; tormento interiore.

La persona che ha bisogno di White Chestnut soffre per una grande attività mentale che non riesce a controllare; nella sua mente si accavallano pensieri e preoccupazioni continue.

Frasi classiche: “Penso sempre a cosa farò se mi mettono in cassa integrazione”. “Non riesco a togliermi dalla testa il fatto che mio fratello mi abbia fregato l'eredità”.

Aiuta a ritrovare la pace mentale e la capacità di controllare i propri pensieri.

Bambini: serve per quelli che dopo aver ricevuto un'osservazione si rabbuiano e restano tristi per diverse ore. Un bambino normale (ed anche l'adulto) dovrebbe vivere minuto per minuto e non rimuginare su ciò che è passato e non c'è più (sgridata compresa).

Suggerimenti: eliminare i pensieri indesiderati attraverso la visualizzazione, per esempio: sciogliendoli nell'acqua, bruciandoli nel fuoco, coprendoli di neve, facendoli trasportar via da una treno, ecc.. Praticare esercizi di respirazione e di Yoga, che armonizzano il sistema energetico.

Differenze sostanziali tra la sensazione mentale provata da Hornbeam, Scleranthus e White Chestnut:

Hornbeam ha la testa pesante, a volte si sente mentalmente sovraccarico; la sensazione di inerzia prevale.

Scleranthus passa con i pensieri da una possibilità all'altra, come una cavalletta, e prevale l'indecisione.

White Chestnut ha la mente sovreccitata; i pensieri girano senza sosta e non riesce a controllarli.

 

9.36 Wild Oat - Avena selvatica - Bromus ramosus

Parole chiave: insoddisfazione; incertezza su cosa fare nella vita.

La persona che ha bisogno di Wild Oat si sente profondamente irrealizzata ed insoddisfatta, è incerta e, pur essendo valida, non riesce a trovare la sua posizione nella vita. A volte è frustrata per ambizioni del passato che non si sono realizzate. Può avere problemi di natura sessuale. Spesso tende a mangiare troppo.

Frase classica: “Vorrei fare qualcosa nella vita ma non so cosa”.

Aiuta a vedere più chiaramente la propria strada ed a capire quale sia la vera vocazione. Dona la capacità di fare molte cose, a volte anche a svolgere più attività contemporaneamente e con successo.

Bambini: quelli che necessitano Wild Oat fanno raramente parte di una compagnia ben precisa. Fanno r parte di tutto, ma mai fino in fondo. A volte, uno stato tardivo può essere causato da genitori dominanti, che hanno tolto al bambino ogni capacità decisionale, indebolendo l'evoluzione della sua personalità.

Suggerimenti: imparare a vivere più in profondità che in superficie; allora ci si renderà conto che la vita non è più noiosa, come temono, ma che propone invece esperienze molteplici ed insperate.

Differenze sostanziali tra Scleranthus e Wild Oat:

Scleranthus va in crisi tra due scelte alternative.

Wild Oat ha tante possibilità ma non riesce a scegliere.

 

9.37 Wild Rose - Rosa canina - Rosa canina

Parole chiave: rassegnazione; apatia.

La persona che ha bisogno di Wild Rose è rassegnata, apatica, e tende più a vegetare che non a vivere perché non ha alcun interesse. È triste, spesso crede di avere ereditato delle influenze negative. È cronicamente annoiata, indifferente ed interiormente vuota. Non si lamenta del suo stato perché lo considera normale. Tende a parlare con voce monotona ed opaca.

Frase classica: “Basta, non mi interessa più niente di niente”.

Aiuta a ritrovare interesse per la vita ed a navigare lungo le sue correnti con gioia, anziché con noia e monotonia. Aiuta ad affrontare la quotidianità senza la sensazione paralizzante della routine ed a trovare qualcosa di interessante in ogni giornata.

Bambini: è utile per quelli che si annoiano e non sanno mai decidersi a quale gioco giocare.

Suggerimenti: rendersi conto che bisogna decisamente e consapevolmente cambiare i propri programmi mentali negativi e paralizzanti. Psicoterapia con lavoro simbolico. Praticare Hobby fisici, in cui bisogna reagire in modo flessibile ed improvvisare. Leggere il volume “Guarisci il tuo corpo” (vedere la Bibliografia).

Differenze sostanziali tra Clematis e Wild Rose:

Clematis sogna ad occhi aperti e vive in un mondo a parte, sempre occupato a fuggire dalla realtà.

Wild Rose è rassegnato ed apatico, non si preoccupa di quello che potrebbe succedergli.

 

9.38 Willow - Salice giallo - Salix vitellina

Parole chiave: amarezza; risentimento; rancore.

La persona che ha bisogno di Willow soffre di risentimento ed amarezza a causa delle dure prove che ha incontrato nella vita; prove che pensa di non aver meritato, è capace di chiedere molto, senza mai dare. Rimugina in continuazione la sua vita, cerca la colpa dei suoi mali in coloro che la circondano e finisce per autocompiangersi e lamentarsi. Quando le cose vanno male, non riesce a vederne il lato positivo, né a dimenticare, perdonare, e tanto meno a vedere la sua parte di colpa e di responsabilità.

Frase classica: “Se mia moglie fosse con me non sarei ammalato”.

Aiuta a risollevarsi dall'automortificazione e dall'autocompiangimento, per adottare un atteggiamento più ottimista e responsabile.

Bambini: è utile per quelli scontrosi, che covano astio o gelosia ed hanno voglia di litigare.

Suggerimenti: ricordare che dove c'è molta ombra c'è anche molta luce. Imparare ad accorgersi ed ad accettare la propria amarezza e la propria negatività. Chi si sente una vittima, prima o poi diventerà vittima. Studiare la legge di Causa e d'Effetto (vedere la Bibliografia). Cercare delle occupazioni in cui sia richiesta responsabilità, e che comportino amore ed accettazione, ad esempio il lavoro con bambini e cercare la vicinanza di persone allegre.

Differenze sostanziali tra Willow e Holly:

Willow ritiene che la vita, qualcosa o qualcuno lo abbiano trattato male senza che lui lo meritasse.

Holly è chiaramente invidioso e geloso.

Differenza delle emozioni negative vissute da Willow ed Holly:

Willow è passivo, le sue sensazioni negative sono dirette verso l'interno e provocano amarezza e la sensazione di essere vittima. La rabbia cova sotto la superficie.

Holly è più attivo, più aperto. Riesce ad esteriorizzare la propria rabbia, il proprio odio e la propria sfiducia.

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.16 Secondi