Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 7.3
PsicologiaFenomenologia dell'Ipnosi

10. Conflitti sperimentali. — 11. Trans-identificazione. — 12. Alterazioni della memoria: amnesia, amnesia post-ipnotica, amnesia post-ipnotica della fonte, altri tipi di amnesia. — 13. Regressione d'età.

Questa tecnica consiste nella creazione di uno stato conflittuale nel paziente per studiare le sue reazioni e la possibile eziologia dei suoi disturbi. Essa è di particolare importanza in sede diagnostica e può rappresentare una specie di «prova del nove» dell'interpretazione della psichiatria.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 7.2
PsicologiaFenomenologia dell'Ipnosi

4. La produzione sperimentale della fenomenologia ipnotica. — 5. Distorsioni percettive; le allucinazioni e la distorsione temporale. — 6. L'ipnosi come tecnica proiettiva. — 7. L'ipnosi nell'induzione ed interpretazione dei sogni. — 8. L'ipnosi nelle libere associazioni. — 9. La scrittura automatica.

Soprattutto nell'ambito della fenomenologia dell'ipnosi si fa sentire come si è visto la differenza del punto di vista «credulo» e quello «scettico». Il primo ritiene che i fenomeni che seguono all'ipnosi come allucinazioni, amnesie, analgesie, siano uguali a quelli che si verificano naturalmente; il punto di vista scettico sostiene invece che si tratta di fenomeni di natura differente in cui il soggetto si comporta come se fosse allucinato, analgesico, senza in realtà esserlo.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 7.1
PsicologiaFenomenologia dell'Ipnosi

1. Profondità dello stato ipnotico. — 2. Risposte volontarie ed involontarie. — 3. I compiti post-ipnotici.

La fenomenologia ipnotica è solitamente correlata alla profondità dello stato ipnotico. Per coloro che non ritengono utile né provata, la concettualizzazione di uno stato ipnotico, il concetto di profondità è di conseguenza pleonastico. Tutti gli studiosi sono comunque d'accordo che al più, il termine «profondità» rappresenta una conveniente metafora (1) come quando si parla di profondità del sonno. Essa è valutabile, almeno allo stato delle nostre conoscenze, solo in relazione alla esperienza del soggetto. Essa infatti non è direttamente correlata con il verificarsi di taluni fenomeni, dato che essi si possono verificare senza che il soggetto appaia né si senta «sprofondato nella trance» e viceversa.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 6.2
PsicologiaAspetti comunicazionali e relazionali dell'Ipnosi

11. Esempi di messaggi paradossali nel discorso ipnotico. — 12. Come l'ipnotista mantiene il controllo dell'ipnotizzato. — 13. Le comunicazioni non verbali dell'ipnotizzato. — 14. Messaggi non verbali dell'ipnotista.

Con soggetti molto resistenti e che rifiutano ogni rapporto pur desiderando la terapia, per esempio adolescenti o devianti, Erickson adotta una tecnica del tipo «disobbediscimi» facendo leva sulla loro ambivalenza. Provoca il soggetto in modo che venga guidato a fare esattamente l'opposto di quello che l'ipnotista dice, ma che quest'ultimo si aspetta.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 6.1
PsicologiaAspetti comunicazionali e relazionali dell'Ipnosi

1. Varie prospettive della comunicazione umana. — 2. Il linguaggio dell'ipnotista: ridondanza, concretezza, denotazione, connotazione, ambiguità, analogie e metafore. — 3. La morfologia del discorso ipnotico: le congiunzioni. — 4. La sintassi dell'ipnotista: le argomentazioni causali. — 5. Le proposizioni interrogative. — 6. Truismi e tautologie per la ratificazione della trance. — 7. La relazione ipnotista-ipnotizzato. — 8. I messaggi come manovre interpersonali. — 9. L'induzione come manovra relazionale. — 10. Il rapporto ipnotista-ipnotizzato come doppio legame.

Il rapporto ipnotico si manifesta attraverso le reciproche comunicazioni che l'ipnotista e il soggetto si inviano. Questa dimensione è ricca di spunti teoretici ed operativi che meritano una trattazione approfondita.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 5.3
PsicologiaTecniche e strategie dell'induzione e dell'approfondimento dell'ipnosi

13. La ratificazione della trance. — 14. Il contesto clinico. — 14a. Il contesto sperimentale. — 15. L'approfondimento dell'ipnosi. — 16. La deipnotizzazione.

L'ipnotista scaltro da una serie di indizi deduce quale strada scegliere per la induzione, suggerendo delle istruzioni che siano in linea con l'esperienza dell'altro. Per esempio se il soggetto usa l'intercalare «veda» o «ascolti», è possibile che il suo sistema rappresentazionale sia di tipo visivo nel primo caso e uditivo nel secondo.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 5.2
PsicologiaTecniche e strategie dell'induzione e dell'approfondimento dell'ipnosi

8. Strutturazione verbale dei messaggi. — 8a. Strutturazione non verbale dei messaggi. — 9. Sollecitazione di fantasie dirette allo scopo di far credere nell'immaginato. — 10. Prescrizione di ciò che avverrà naturalmente. — 11. Qualificazione positiva di qualsiasi risposta del soggetto. — 12. Utilizzazione nella procedura di qualsiasi risposta del soggetto.

L'esperienza clinica e la pratica sperimentale insegnano univocamente la notevole importanza della struttura del discorso dell'ipnotista nella relazione ipnotica. L'ipnotista tende ad impostare il suo discorso in modo manipolitivo formulando spesso delle direttive indirette che rendono difficile la difesa. Dicendo «lei può dimenticare di ricordare o ricordare di dimenticare» l'impressione è di una grande libertà di scelta, ma la sostanza è una direttiva implicita di amnesia.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 5.1
PsicologiaTecniche e strategie dell'induzione e dell'approfondimento dell'ipnosi

1. Introduzione. Limitazione della motilità. — 2. Limitazione degli stimoli esterni. — 2a. Chiusura degli occhi. — 3. Informazioni disinibitorie sulla ipnosi. — 4. Definizione esplicita della situazione come ipnosi. — 4a. Definizione implicita della situazione come ipnosi. — 5. Istruzioni per ottenere la massima collaborazione. — 6. Istruzioni di rilassamento, torpore, sonno, ipnosi. — 7. Manipolazione dell'attenzione: concentrazione. — 7a. Manipolazione dell'attenzione: confusione.

Col termine ambiguo di induzione di ipnosi si allude al complesso di manovre comunicazionali che l'ipnotista compie per ottenere dal soggetto delle risposte che solitamente si ascrivono alla trance.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 4.4
PsicologiaParadigmi teoretici del fenomeno Ipnosi

23. Il paradigma tradizionale. — 24. Il paradigma alternativo. — 25. Punti di contatto tra i due paradigmi. — 26. Ipnotizzabilità: tratto o capacità? — 27. Ipnosi ed altri stati di coscienza.

Per quanto riguarda l’ipnosi esiste certamente un paradigma dominante che si può rintracciare nelle teorie che abbiamo enunciato secondo le quali lo stato ipnotico sarebbe uno stato di coscienza particolare.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 4.3
PsicologiaParadigmi teoretici del fenomeno Ipnosi

21. Teoria cognitivo-comportamentale. — 22. I paradigmi nella scienza.

Giustamente nota Barber che l’esistenza di uno stato ipnotico come stato di coscienza andrebbe provato obiettivamente. Egli ha dimostrato sperimentalmente che i fenomeni che ascriviamo alla trance sono producibili anche senza l’induzione: talvolta anche semplicemente motivando al compito (per es., dicendo al soggetti che si tratta di mettere alla prova la loro immaginazione, che la maggior parte delle persone riesce ad ottenere degli ottimi risultati e chiedendo grande collaborazione) talvolta, seppure con risultati un po’ inferiori, dicendo ai soggetti che sarebbero stati semplicemente sottoposti ad una prova di immaginazione.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 4.2
PsicologiaParadigmi teoretici del fenomeno Ipnosi

16. Perdita dell’orientamento generalizzato della realtà. — 17. Teoria dello sviluppo interattivo. — 18. Teoria neo dissociativa. — 19. La logica della trance. — 20. Role-enactment.

Sviluppando un concetto di White, la perdita dell’orientamento generalizzato della realtà per Shor è l’essenza dell’ipnosi. Mentre la spinta motivazionale serve per comprendere la relazione ipnotica, tuttavia la «vera» ipnosi è caratterizzata da cambiamenti cognitivi del soggetto nella situazione ipnotica.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 4.1
PsicologiaParadigmi teoretici del fenomeno Ipnosi
1. Introduzione. — 2. Teorie fisiologiche. — 3. Ipnosi come sonno lucido. — 4. Risposta condizionata. — 5. Dissociazione. — 6. Teoria dei tre fattori. — 7. Sonno base. — 8. Particolare stato psicofisico. — 9. Labilizzazione del campo percettivo. — 10. Comportamento diretto ad uno scopo in uno stato alterato della persona. — 11. Transfert e riattivazione del complesso di Edipo. — 12. Riduzione delle frontiere dell’Io. — 13. Reazione psicosomatica. — 14. Autoesclusione dell’Io. — 15. Regressione al servizio dell’Io.

Allo stato delle nostre conoscenze non è ancora possibile definire concettualmente cosa sia l’ipnosi. Qui di seguito tenterò di passare in rassegna le teorie più comuni su questo fenomeno che appare più facile da descrivere che da spiegare. Forse all’ipnosi è applicabile quello che Bertrand Russel diceva della matematica «una scienza sulla quale non sappiamo di cosa stiamo parlando e se quello che stiamo dicendo è vero».

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 3
PsicologiaMetodologie per l’ipnosi sperimentale e scale di ipnotizzabilità
1. Il soggetto come controllo di se stesso. — 2. Il gruppo di controllo dei non ipnotizzabili. — 3. Il metodo del gruppo di quasi controllo. — 4. Il metodo del gruppo di controllo con distribuzione casuale dei soggetti. — 5. Le scale di ipnotizzabilità: a) Davis e Husband; b) Stanford; c) Barber.

Attualmente coesistono – come meglio è chiarito nel capitolo dedicato alle teorie – differenti paradigmi nello studio dell’ipnosi, questi, che rappresentano le matrici delle varie teorie, consistono in differenti modelli concettuali che presentano assunzioni che sono tra loro differenti.
Come spesso accade quando le comunità di scienziati si basano su differenti paradigmi, essi dissentono sia sul metodo sperimentale per ottenere i risultati, sia sui criteri per misurare i risul tati degli esperimenti, e talvolta addirittura sugli obiettivi che la loro scienza dovrebbe perseguire.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 2
PsicologiaAnalogie per l’ipnosi
1. Le analogie in psicologia. — 2. Il sonnambulo. — 3. L’attore. — 4. Lo spettatore. — 5. Il corteggiatore e l’innamorato. — 6. Il malato immaginario.

In psicologia e in psichiatria, come in genere nelle scienze, vengono spesso usate metafore e analogie per spiegare taluni fenomeni: così come si parla di «corrente elettrica», si parla di «esaurimento» nervoso, di «energia psichica», «di esplosione» della aggressività, di «attrazione » interpersonale, ecc.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 1.4
PsicologiaStoria dell'ipnosi
13. Il problema criminologico-legale. — 14. Liébeault, Bernheim e la scuola di Nancy. — 15. Freud e l’ipnosi nel periodo prepsicoanalitico.

L’esistenza di criteri obiettivi che permettono di differenziare diversi stati ipnotici, le diverse prestazioni di un soggetto in stato letargico, catalettico, sonnambolico, la possibilità di evidenziare le zone ipnogene, sono tutti elementi su cui si basano le argomentazioni circa la possibilità di commettere dei crimini durante uno stato ipnotico e quindi per valutare la responsabilità e l’imputabilità di chi commette un’azione criminosa in quel contesto. Uno dei primi quesiti da affrontare era rappresentato dalla possibilità di porre in ipnosi un soggetto senza la sua collaborazione o comunque senza il suo consenso.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 1.3
PsicologiaStoria dell'ipnosi
10. James Braid e la nascita dell’ipnosi. — 11. L’età d’oro dell’ipnosi. — 12. La scuola della Salpétrière.

In Inghilterra si era intanto sviluppato un movimento mesmerico particolarmente attivo che riconosceva in John Elliotson il suo caposcuola. Le ricerche di questo gruppo si erano indirizzate allo studio e all’applicazione dell’anestesia magnetica, senza rimettere però in discussione la base concettuale della teoria presentata da Mesmer.
Una radicale revisione teorica fu invece operata da James Braid, medico di Manchester.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 1.2
PsicologiaStoria dell'ipnosi
6. L’inchiesta. — 7. Il marchese di Puységur e il sonnambulismo artificiale. — 8. L’abate Faria e il sonno lucido. — 9. Il rapporto Husson e la nuova scomunica accademica.

Nel 1784 Luigi XVI da incarico ai membri della Facoltà di Medicina e dell’Accademia delle Scienze di costituire due commissioni di inchiesta con il compito di indagare sulla validità scientifica del magnetismo animale. La Società Royale de Medicine costituì una terza commissione che avrebbe dovuto valutare l’utilità del trattamento magnetico nella cura di alcune malattie.

(Leggi Tutto... | )

Psicologia > Ipnosi: Ipnosi / La Storia, la Teoria ed il Metodo - 1.1
PsicologiaStoria dell’ipnosi
1. Introduzione. — 2. Dal «magnetismo» al «magnetismo animale»: la teoria fluidica. — 3. Mesmer e la fluidità animale. — 4. Il periodo viennese e il magnetismo. — 5. Il periodo parigino.

Il termine ipnosi si riferisce sia al processo di ipnotizzazione che alla condizione psicologica così raggiunta. Franco Granone, nel suo trattato, ha manifestato la necessità di usare il termine ipnotismo quando si fa riferimento al fenomeno ipnotico considerandolo in stretto rapporto con l’operatore, e il termine ipnosi quando ci si riferisce alla semplice sintomatologia ipnotica avulsa in certo qual modo dall’operatore. La distinzione potrebbe essere utile ma di fatto nella letteratura, soprattutto nord-americana, e nel linguaggio degli ipnotisti si usa il termine ipnosi in entrambi i sensi.
Preferisco poi il termine ipnotista a ipnotizzatore e a ipnologo, in quanto il primo è spesso riferito alle manifestazioni da palcoscenico, e il secondo, a mio modo di vedere, non distingue colui che pratica l’ipnosi da chi studi il sonno fisiologico. Non avrei per altro alcuna difficoltà a cambiare terminologia una volta che questa si imponesse nel linguaggio corrente.

(Leggi Tutto... | )

Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.28 Secondi