Argomento:Agni Yoga


Documento senza titolo

Parlare secondo la coscienza dell'uditore

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it


Saper parlare in modo adeguato alla coscienza di chi ascolta è già segno di notevole sviluppo.

Molti dogmi sono specialmente nocivi in quanto espongono formule rigide senza tener conto dei vari livelli. Quante negazioni, quanta collera e confusione sono dovute soltanto a tali disparità di coscienza!

E non solo il livello, ma anche l'umore è sovente un fattore decisivo.

Si è detto abbastanza del danno provocato dall'irritazione, che offusca la coscienza; ma accanto a questo nemico principale bisogna elencare tutte le piccole distrazioni mentali.

Si tratta di serbare chiaro e netto il pensiero fondamentale dell'esistenza.

Quando il maestro di scuola saprà trattare gli allievi secondo le loro coscienze comincerà la vera evoluzione.

Non è lecito suddividerli solo in base all'età o alla classe. È frequente il caso di certi fanciulli cui si addice un linguaggio da adulti, e del resto certi anziani, talvolta anche in posizioni di governo, riescono a capire solo espressioni infantili. Non per questi ultimi è il Regno dei Cieli!

La nuova coscienza non nasce da formule meccaniche.

Bisogna dunque imparare ad esprimersi secondo la coscienza dell'uditore. Non è facile, ma è un eccellente esercizio di sagacia, e per di più, è un'attività ignea.

da Mondo del Fuoco I

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia è:
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1030