Argomento:Agni Yoga


Documento senza titolo

Il coraggio della conoscenza

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it


La nuova coscienza, assistita da mezzi tecnici, darà poderoso impulso al sapere.
Invero la comunità deve essere un apparato sensibilissimo ai processi evolutivi.

In una comunità cosciente, nessuno edifica in base a una visione del mondo deteriorata. Ogni diga di ottusità è spazzata via dall'acuta vibrazione del collettivo.

Anche un semplice accenno alla compiutezza renderebbe impossibile rimanere nella comunità. Chi vorrà per sé il marchio della stoltezza?

Neppure il verme pone limiti ai suoi corridoi di tenebra, e voi, che guardate nell'Infinito, non siete come il verme!

Per scarsezza di ingegno alcuni congetturano di raggi invisibili e ritmi inaudibili. Nonostante l'immaginazione incolta e gli arnesi grossolani, certe correnti cosmiche sono pure state captate. E anche lo stolto sa che si può affinare l'una e gli altri.

Cominciando dal perfezionare voi stessi andate verso l'Infinito. Insisterò sulla possibilità di migliorare finché anche il più ostinato non avrà vergogna dei suoi limiti.

Non può far parte di una comunità chi costringe la propria coscienza come le antiche donne cinesi il loro piede. Un costume tenebroso evocò quest' altra bruttura.

Chi mai in una comunità vorrebbe coprirsi con la muffa della superstizione? Sarebbe certo errato voler usare oggi le prime locomotive, ormai antiquate, ed è altrettanto certo che la comprensione fanciullesca della realtà è insufficiente.

L'infantile materialismo è un narcotico per il popolo, mentre la conoscenza illuminata è una scala di vittoria.

Senza negare, senza superstizioni, senza paura, avviatevi alla vera comunità. Senza bisogno di miracoli troverete la realtà serena, scoprirete i tesori del profondo come con la bacchetta del rabdomante.

Imparate ad amare il coraggio della conoscenza.

da Comunità

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia :
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=242