Argomento:Alchimia del Fuoco


Documento senza titolo

Curiosità e attrazione magnetica

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it


Vi sono diversi modi d'interpretare la curiosità. Molti la considerano un atteggiamento puerile e superficiale. Una minoranza, invece, vede nella curiosità la scintilla che accende la mente spingendola verso nuove avventure.

In realtà esistono entrambe. Nascono dalla diversa sensibilità dell'uomo e dalla sua capacità di rispondere alle sollecitazioni della coscienza.

La coscienza è la facoltà di percepire sensazioni. Un polo d'attenzione legato tanto alla natura animale dell'uomo quanto alla sfera sottile, generando quel fenomeno binario chiamato identità fisica e identità sottile (v. articolo).

L'identità fisica è strettamente connaturata alle sensazioni materiali e la curiosità è attratta da idee che ammira facendone modelli di culto. Ma più la mente dell'uomo si evolve tanto più la sua attenzione si allontana dai piani dell'emotività (astrale), sentendosi attratta dai piani sottili della coscienza. Col risultato che i pensieri si temperano su modelli sempre più raffinati.

Elevando la qualità dei pensieri avviene che, per la regola secondo la quale il simile maggiore tende ad attrarre e ad assimilare a sé stesso il simile minore (v. articolo), la mente fisica venga attirata dal nucleo chiamato Ego superiore. Questi è il polo d'intelligenza (che gli ermetisti chiamano Ragion Pura) attraverso cui si manifesta la coscienza superiore, chiamata anche superconscio.

La tensione che si forma tra la mente fisica e l'Ego superiore, si manifesta sotto forma di attrazione. Una forza magnetica che, attraendo a sé l'attenzione dell'individuo, può sembrare comune curiosità, mentre è voglia di sapere.

L'attrazione per la verità e per la conoscenza genera un tipo di curiosità che finisce per allontanare l'uomo dai modelli ideologici e culturali esteriori. L'attrazione a conoscere gli universi interiori spinge l'uomo sul sentiero iniziatico, finendo per modellare il perfetto discepolo del sapere. La curiosità intellettuale diventa, così, uno straordinario motore di progresso.

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia Ŕ:
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=327