Argomento:Quattuor Coronati


Documento senza titolo

Che significa “Quattuor Coronati”

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it


Sommario: Il Martirio dei Quattro Coronati - Sancti Quattuor Coronati - Progetto Esonet e Quattuor Coronati

 

Il Martirio dei Quattro Coronati

I Quattro Coronati, secondo la tradizione massonica, erano quattro tagliatori di pietra non schiavi. Di nome Claudio, Nicostrato, Sinfroniano e Simplicio, durante l'impero di Diocleziano i quattro operai lavoravano a Roma all'edificazione dei manufatti imperiali. Essendo cristiani quando venne loro chiesto di scolpire delle effigi di divinità pagane, rifiutarono, e per questo vennero trucidati. Il loro martirio venne ricordato dalla Confraternita dei Fratelli Comacini (i primi liberi muratori), che li raffigurarono ai quattro lati dell'Arca di s. Agostino in Pavia consegnandoli, così, all'eterno ricordo della Libera Muratoria.

 

Sancti Quattuor Coronati

Ogni Comunione massonica costituisce una (unica) Loggia Quattuor Coronati o Sancti Quattuor Coronati, al fine di promuovere la ricerca e la cultura iniziatica, è composta da esperti che si dedicano allo studio della simbologia e del significato esoterico dei rituali. Indagando il senso della geometria sacra compresa nell'architettura dei Templi e delle Cattedrali erette dagli antichi Costruttori, quello degli arredi e dei paramenti sacri. Sviluppando dibattiti che mettano ordine alle sfuggenti interpretazioni, spesso fantastiche, su temi d'interesse universale.

Ogni Sancti Quattuor Coronati diventa, così, una sorta di Athanor, dove le capacità e l'intelligenza dei partecipanti non si scontrano ma, piuttosto, si fondono nella ricerca di una verità che sovrasti i pregiudizi culturali e ideologici, i dogma, e gli altri totem della profanità.

 

Progetto Esonet e Quattuor Coronati

Progetto Esonet si dedica anche all'approfondimento di temi rituali ed esoterici della Massoneria. Ma non dovendo assecondare i criteri di nessuna Obbedienza, può agire liberamente e senza obblighi. A cominciare dal considerare che la diversità dei catechismi e dei rituali massonici non siano frutto del caso, ma della voglia di diversificarsi di Obbedienze concorrenti. Ritenendo che, il sentirsi concorrenti e oppositori sia un sintomo di grave mediocrità.

La Massoneria italiana è divisa, e ogni sua parte cerca di rivendicare la propria genuinità cambiando le radici comuni. Lo chiamano rinnovamento, ma ha causato la perdita di molti significati straordinari. Un esempio eclatante di falso rinnovamento sono state le Costituzioni massoniche redatte da Andersen. Sacerdote anglicano che falsificando, bruciando e distruggendo i documenti che legavano la Massoneria al passato, provò a stabilire la priorità del proprio paese (l'Inghilterra) sul resto del mondo massonico.

Sono operazioni credibili solo a massoni distratti, della propria storia e della propria scienza muratoria. Altri, invece, sentono la necessità di riappropriarsi delle proprie radici iniziatiche la cui «luce si leva ad Oriente». Sono ricercatori che rifiutano le conventicole, massoni fuori dal coro a cui dedichiamo molti settori del Progetto Esonet, a cominciare da Quattuor Coronati.

Indagare i significati della tradizione iniziatica, senza farsi arrestare dalle barriere delle ideologie ci avvicina alle antiche radici. Ad un esoterismo che non è commercio di fantasia ma il germoglio di antiche scienze.  

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia è:
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=342