Argomento:Agni Yoga


Documento senza titolo

Autocompiacimento e fuga

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it

Sovente udiamo esclamazioni compiaciute: «Sono già cambiato! Ho già raggiunto!».

Oscillante «Io», ti sei esaminato con sincerità? Se hai già vinto, buon per te!

Ma non è forse l'ambiente che è mutato? Non fai tue le vittorie di un altro?

Dov'è la tua vigilanza? Sei certo di non evocare una malattia dello spirito?

È errore credere che le comunioni con Noi restino senza conseguenze. Al contrario, ogni Decreto porta con sé, come un turbine, la Nostra protezione o il biasimo. Potrebbe essere altrimenti, se ogni compiacimento di sé spande un'infezione perniciosa, se ogni limitazione è mantenuta a spese del prossimo?

Quindi ogni Comando udito distrattamente è come una freccia nel cuore. Ogni fuga è come una catena che strozza. Sapete che ogni cosa è sospesa nello spazio. Chi vorrebbe piantare da sé il chiodo della propria condanna?

A Noi preme esaurire il karma per liberare la nave in eccesso di velocità da carichi non necessari. All'ora fissata tendete l'orecchio a comprendere ogni parola del Maestro.

da Agni Yoga

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia :
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=358