Argomento:Agni Yoga


Documento senza titolo

Il ritmo della veritÓ

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it

Il ritmo della verità è una fortezza inespugnabile.

Non le molte parole, ma il suono ritmico ha importanza decisiva.

Perché conquistare con le parole, se il lampeggiare del ritmo espelle gli esseri più nocivi? Perché lunghe lettere, se il pensiero penetra la coscienza all'istante?

Certo l'Insegnamento sul pensiero e sull'azione della volontà è già stato distorto. Gli uomini hanno tentato di compensare l'impotenza della volontà e del pensiero con l'azione meccanica. I congegni artificiali e ipnotici per indurre il sonno, ivi inclusi certi giocattoli assai brillanti, sono ridicoli. E neppure lo strabismo volontario serve a qualcosa.

Chi conosce la realtà del vero Yoga della vita sa invece, che il lampeggiare della verità può colpire, ma anche resuscitare.

Quando parliamo della necessità di essere onesti Noi non teniamo conto degli indegni.

Mostriamo la linea retta della perfetta verità, priva dell'elemento personale.

La si può realizzare mediante la conoscenza-diretta. L'esperienza accumulata nel centro del Calice conferisce un sapere invincibile. Quel centro è prossimo al serbatoio del sangue, che è il mezzo del nostro passaggio sulla Terra.

Quindi la verità non è un'astrazione relativa; è la comprensione delle leggi cosmiche per esperienza diretta. Quindi, un contabile può sbagliare i suoi conti senza essere disonesto, mentre una persona accurata ma ipocrita, non sarà mai spiritualmente efficace.

È giusto considerare iniziazioni, meditazione e concentrazione come pratiche superflue; questi concetti debbono venir espressi nelle azioni. La magia artificiale è poi tutta quanta da dimenticare.

da Agni Yoga

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia Ŕ:
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=422