Argomento:Agni Yoga


Documento senza titolo

Il karma è lavoro

a cura di Adriano Nardi

prodotto per Esonet.it


Si è soliti considerare il karma come quel volere e quella ricompensa che decidono il corso della vita, e anche come retribuzione. Ma nel suo vero significato il karma è lavoro.

Non limitate l'attività del laboratorio dello spirito e ne vedrete i risultati.

Quando lo spirito è sedotto da Maya e si compiace di sé, occorrono un martello e lo sviluppo della conoscenza-diretta.

Quando esso è affascinato dalla ricchezza senza capirne la precarietà, e crede che un lingotto d'oro basti a fare felici, è il caso di rammentare che malattia e disastri incombono.

Ma il guerriero dello spirito splende come una luce; lo illuminano i raggi dei fuochi dell'Infinito. Il responso deve essere capito, e bisogna tendere al Cosmo con tutte le forze, tutti i fuochi e tutti i fiori.

Dalla vetta della coscienza parte il sentiero del Signore. Su quella cima, vittoria ed evoluzione vibrano all'unisono. Eterno e infaticabile è il lavoro dell'ascesa!

Questo moto perenne è il vostro karma!

È vero: soltanto correnti di volontà lo dirigono. Ma arrestare il corso del karma è pericoloso come invocare la notte eterna. Di che riempirete il Calice dell' Amrita se affondate nello stagno delle tenebre? Diremo che l'oceano delle azioni è molto più bello!

da Infinito-1

 

torna su







Questo Articolo proviene da Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
http://www.esonet.it

L'URL per questa storia è:
http://www.esonet.it/modules.php?name=News&file=article&sid=998