Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo: Alchimia

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]

Alchimia > Libro delle 12 Porte Libro delle dodici Porte - Sesta Porta
AlchimiaDella Coagulazione

La Coagulazione è un indurimento delle cose molli di colore bianco e fissaggio degli Spiriti volatili.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Libro delle dodici Porte - Quinta Porta
AlchimiaDella Putrefazione

La Putrefazione si può così definire, devi sapere che si tratta dell'uccisione dei Corpi e della divisione di tre cose nel nostro composto che porta alla corruzione dei Corpi uccisi, rendendoli poi atti alla generazione, perché tutte le cose che sono in terra, sono generate dalla continua rotazione o movimento dei Cieli.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Libro delle dodici Porte - Quarta Porta
AlchimiaDella Congiunzione

Dopo la Separazione, con la quale sono stati divisi gli Elementi della nostra Pietra, segue il trattato della segreta Congiunzione che unisce le nature ripugnanti trasformandole in una Unità perfetta, che le armonizza totalmente e le lega l'un l'altra, in modo che una non possa sfuggire all'altra quando saranno pressate dal Fuoco: tanto sono ferme e stabili nella loro Congiunzione. Ecco come i Filosofi definiscono questa unione: la Congiunzione non è altro che un accoppiamento di qualità separate, o un assorbimento dei principi. Ma nessuno mischia i Corpi con il Mercurio volgare che si vende nelle Farmacie con il quale è impossibile dividere gli Elementi, così si traviano e così sbagliano.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Libro delle dodici Porte - Terza Porta
AlchimiaDella Separazione

La Separazione divide una cosa dall'altra, il sottile dallo spesso, lo spesso dal sottile; ma attento ad eliminare il superfluo non con la Separazione manuale, perchè chi opera in questo modo per ottenere la nostra Separazione è un pazzo e non ne trae nessun profitto. Perciò la natura non smette mai di dividere le Qualità elementari, fino al quinto grado, finché non sono tutte trasmutate.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Libro delle dodici Porte - Seconda Porta
AlchimiaDella Dissoluzione

Tu non intendi ancora perfettamente, come io intendo il vero Segreto della Dissoluzione dei Filosofi. Ecco perché ti prego di concepire saggiamente le mie parole, perché ti dirò quello che essa è. La nostra Soluzione è causa del nostro Congelamento: perché la Dissoluzione di una parte corporale è causa del congelamento dell'altra parte, che è spirituale.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Il Libro delle dodici Porte - Prima Porta
AlchimiaDella Calcinazione

La Calcinazione è la purgazione della nostra Pietra, che così si purifica con il suo stesso caldo naturale, in modo da non perdere niente del suo umore radicale. In primo luogo porterai la nostra Pietra alla solidità naturale. Vi avverto di seguire i Filosofi, e di non lavorare affatto come fanno abitualmente i Sofisti...
L'operazione chiamata calcinazione, ha per oggetto la separazione di una sostanza minerale da una sostanza alata qualsiasi, con il solo effetto del caldo e senza il concorso dell'aria.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Libro delle 12 Porte Il Libro Delle Dodici Porte
AlchimiaCompendio alchemico

Introduzione – Compendio alchemico: Prologo

Dividerò questo piccolo Trattato in dodici capitoli ed in due ricapitolazioni, lasciando ogni ripetizione superflua e concentrandomi solamente a dare una vera conoscenza della Teoria e della Pratica, in modo tale che chiunque vorrà trarre luce dai miei scritti, possa giungere comodamente al suo disegno.

(Leggi Tutto... | Libro delle 12 Porte)

Alchimia > Le Visioni di Zosimo Jung e l'Alchimia /4
AlchimiaIl vero significato della Pietra

Jung rileva come Zosimo contrapponga l'uomo “carnale” a quello “spirituale”. Il secondo è caratterizzato dall'incessante ricerca di Dio: tuttavia, non si deve trascurare che l'uomo carnale – ribattezzato Thoth o Adamo da Zosimo – presuppone in nuce, nella sua essenza, l'uomo spirituale, denominato “Luce”. L'uomo carnale e quello spirituale sono anche appellati rispettivamente come Epimeteo e Prometeo, il titano che sposando Pandora è corresponsabile delle disgrazie dell'umanità e il titano che regala agli uomini il fuoco. I due uomini, nell'esegesi junghiana, formano un unico uomo, ma l'uomo spirituale non può liberarsi dal corpo, perché vi è stato legato da Eva o Pandora.

(Leggi Tutto... | Le Visioni di Zosimo)

Alchimia > Le Visioni di Zosimo Jung e l'Alchimia /3
AlchimiaSimboli alchemici

In questa sezione, analizzerò diversi simboli onirici presenti nel sogno di Zosimo ed interpretati da Jung. Da notare come sia possibile ritrovare molti di questi simboli anche al di fuori della produzione onirica propriamente detta, ad esempio nell'iconografia religiosa, nella produzione letteraria o nell'elaborazione figurativa artistica. Possiamo, dunque, rilevare insieme a Jung, come il simbolismo religioso – e quello alchemico in particolare – costituiscano il fondamento strutturale in grado di connettere la produzione inconscia del soggetto all'esperienza ordinaria della sfera razionale.

(Leggi Tutto... | Le Visioni di Zosimo)

Alchimia > Le Visioni di Zosimo Jung e l'Alchimia /2
AlchimiaIl contenuto nascosto del sogno di Zosimo, secondo l'analisi junghiana

Jung dedica uno studio specifico al panopolita, Le visioni di Zosimo, dove esamina il Trattato sull'arte o Peri aretes (letteralmente, “sulla virtù”), in cui il panopolita racconta il contenuto di una serie progressiva di sogni, intervallati da brevi risvegli, quasi a scandire il tempo della produzione onirico –simbolica e dell'interpretazione cosciente.

(Leggi Tutto... | Le Visioni di Zosimo)

Alchimia > Le Visioni di Zosimo Jung e l'Alchimia /1
AlchimiaIntroduzione generale all'alchimia – Zosimo di Panopoli e le visioni del Peri aretes – Jung, studioso di dottrine esoteriche e della tradizione alchemica

In questo lavoro, l’Autore elabora arditamente l’interpretazione junghiana degli scritti di Zosimo di Panopoli, in particolare il Peri aretes, ricollegandosi all’interazione fondamentale tra alchimia e psicologia del profondo fatta da C.G.Jnng. Per lo studioso Alchimia e psicologia sono, infatti, connesse da interazioni ermeneutiche vicendevolmente fertili. In particolare, il Peri aretes e Le visioni di Zosimo, diventano oggetto di studio dei suoi Studi sull’alchimia.
L’Autore, arricchisce lo studio introducendo la tradizione alchemica nei diversi contesti storico-culturali occidentali, confrontandoli con i postulati della tradizione indiana e cinese.
Lo studio è particolarmente significativo, dal momento che chiarisce il significato occulto di tanti archetipi della dimensione onirica individuale e collettiva. Assai utile per comprendere l’inesausta ricerca millenaria sulla reale dimensione alchemica.

(Leggi Tutto... | Le Visioni di Zosimo)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 7
AlchimiaIl padre ed il figlio

Il RS si conclude in modo riassuntivo con due personaggi di cui uno è presente su tutti gli esemplari: si tratta di quello di sinistra, dall'andatura più o meno scanzonata che non può corrispondere, secondo la tradizione, che al Figlio. A destra, il vecchio re è presente solamente su un numero ridotto di esemplari, questo può significare un delineamento del senso ermetico [uno studio comparativo potrebbe mettere forse in luce che il Padre appare solamente sugli esemplari del RS più vecchio].

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 6
AlchimiaVersetti del Ripley Scrowle

[Elias Ashmole, Theatrum Chemicum Britannicum, 1652, pp. 375-379]

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 5.3
Alchimia(5.3 / La Trinità)

Vediamo ora la sfera alata: è chiamata aurum aurae ed è presente come il prodotto finale dell’opus. il Suo simbolismo è complesso: rinvia alla mitologia egiziana dell’antico Egitto. Il globo alato è un simbolo originario dell’Assiria e dell’Egitto, è stato utilizzato da molte società iniziatiche come la massoneria, gli spiritisti, la teosofia, i rosa-croce ecc…

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 5.2
Alchimia(5.2 / La Trinità)

Il tema mistico del serpente e del Cristo ci permette di ritornare su questo mythologème straordinario attraverso il Mélusine paracelsiano. Questa illustrazione del Libro della Santa Trinità, alias Pandora, è tratto dalla Farmacopea Germanicus 598 [Monaco, 1420] di cui si pensa che la compilazione è stata effettuata da Hieronymus Reusner, alias Franciscus Epimetheus. Commentando gli scritti di Paracelso, Jung scrive:
“...evidentemente il luogo di origine del Mélusine è il ventre dei misteri che corrisponde a ciò che chiamiamo oggi l’inconscio. I Mélusine non hanno organi genitali, questa è una caratteristica del loro stato paradisiaco, perché Adamo ed Eva non avevano ancora organi genitali all’epoca in cui vissero in paradiso. Di più il paradiso era, dice, sotto l’acqua, e lo è ‘ancora’.”

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 5.1
AlchimiaLa Trinità

La seguente immagine del RS ci permette di approfondire il concetto di trinità applicata all’alchimia e messa in rapporto con i tre elementi della psychè: Io - Sé - Ego.

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 4.2
Alchimia(4.2 / L’Adec)

«C’era una volta un re nobile che non aveva discendenti. Si lamentava della sua sterilità: un peccato originale che egli doveva espiare, sebbene fosse stato nutrito sotto le ali del sole senza difetto di costituzione naturale. Dice testualmente: “Temo e ne sono certo che se non otterrò immediatamente il soccorso delle specie [species], non potrò procreare. Ma ho appreso con grande stupore che potrei nascere di nuovo grazie all’albero del Cristo”. Allora volle tornare nel ventre di sua madre e sciogliersi nella prima materia. La madre l’incoraggiò nel suo disegno e lo nascose subito sotto il suo abito, finché non l’avesse nuovamente partorito tramite lei ed in lei. Allora rimase incinta. Durante la gravidanza mangiò la carne del pavone e bevve il sangue del leone verde. Infine, mise al mondo il bambino che somigliava alla Luna e tramutò poi nello scoppio il Sole. Il figlio ridivenne re. Il testo dice: “Dio ti diede le armi magnifiche e scintillanti dei quattro elementi, nel mezzo dei quali si trovava la vergine, virgo redimita.” Un balsamo meraviglioso fuoriusciva da lei e brillava, il viso radioso, ornato dalla pietra preziosa. Fu incoronata di un diadema e collocata come stella nel cielo. Il re diventò un trionfatore supremo, un grande guaritore di tutti i malati, un redentore di tutti i peccati.»

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 4.1
AlchimiaL’ Adech

La parte anteriore dell’ultimo cartello del RS comporta inizialmente una volta nuvolosa da dove nasce il sole. La sua luce sembra dispensata a forma di lacrime di sangue, rosse e bianche. Più in basso, la terra a forma di mare sulla quale si è posato un uccello (aquila dalla testa di uomo) una chimera coronata dove si può vedere l’immagine di una Fenice [si tratta di un’aquila così come è scritto sugli otto piccoli filatteri che cingono la sfera].

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 3.2
Alchimia(3.2 / L’ermafrodito come privatio boni)

Seconda parabola: del diluvio delle acque e della morte che la donna ha introdotto e cacciato.

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

Alchimia > Ripley Scrowle Ripley Scrowle - Parte 3.1
AlchimiaL’ermafrodito come privatio boni

Si avrebbe torto nel credere che il Bene ed il Male sono equivalenti: il Bene agisce in effetti con una certa regolarità, in quanto freno moderato e stretto sul Male, vero attrattore dell’inconscio collettivo. La coscienza della diversità viene dalla Morale. Ora la Morale non è fondata in diritto che come una speranza di trascendenza: la si può vedere sotto l’ottica della fede o della gnosi.

(Leggi Tutto... | Ripley Scrowle)

57 Articoli (3 Pagine, 20 Per Pagina)
[ 1 | 2 | 3 ]
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.23 Secondi