Benvenuti su Esonet.it-Pagine scelte di Esoterismo
------| Equilibramento e sintesi degli opposti || Il Guerriero, impassibile nella gioia e nel dolore || Felicità, la negazione del dolore || Il Dolore nell’Insegnamento iniziatico || Legge di Risposta Espansiva e Legge del Quattro Inferiore || Del senso pratico della Massoneria || Il risveglio dei centri || Il Viaggio attraverso la Grande Opera /2.5 || Della qualità del consiglio |------
 HOME :: ARGOMENTI :: CATEGORIE :: GALLERIA :: LINKS :: CHI SIAMO :: CONTATTI :: CERCA  
:: ... ad Athos ::
Documento senza titolo

:: News da Esonet.com ::

:: ThePlanetarySystem ::

:: Primo Rotolo ::



Per visitare il
Primo Rotolo
clicca qui


 
Simbolismo: Transfert del simbolo
Argomento:Domande e Risposte

Domande e RisposteVorrei porre un quesito sul "simbolo", sulla forza ermetica che ne promana. ... l’osservatore che si pone dinanzi ad un simbolo deve essere in grado, quanto meno, d’entrare in sintonia con esso: solo così potrà percepirne la forza ed esserne positivamente investito.

Documento senza titolo

Transfert del simbolo

di Athos A. Altomonte

© copyright by Esonet.it

 

D: Vorrei porre un quesito sul "simbolo", sulla forza ermetica che ne promana. ... l’osservatore che si pone dinanzi ad un simbolo deve essere in grado, quanto meno, d’entrare in sintonia con esso: solo così potrà percepirne la forza ed esserne positivamente investito.

 

R: Non credo che sia il simbolo a trasmettere una forza particolare. Sono invece dell’idea, che la "forza positiva" che si possa avvertire sia la propria, quella dell’osservatore.

Una emanazione d’energia (adrenalina), "evocata" dalla sorpresa di averne colto i significati nascosti (dalla sua forma). Si tratterebbe, quindi, di una sorta di piccola illuminazione. Questa piccola illuminazione, presupponendo che sia veritiera e non frutto d’immaginazione, nasce, piuttosto, da una bellissima forma di "transfert intellettivo" che sembra instaurarsi tra l’autore del segno, e i significati che l’osservatore è capace di riconoscervi.

Nel qual caso, la forza che si sente è quella del proprio "riconoscimento", che diventa forza di conoscenza.

Ma la parte più interessante resta, a mio avviso, quella del transfert. Ovverosia, della sintonia mentale dell’osservatore, che entra in simbiosi, non tanto col simbolo, quanto con gli schemi mentali di un Fratello che non c’è più.

Questa sintonia dimostra che l’idea può sopravvivere fintanto che c’è qualcuno capace di raccoglierla e riconoscerne i significati originari. Quindi l’idea sopravvive ed è sicuramente la parte immortale della propria controparte fisica.

 

torna su



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile     Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

 
Home :: Argomenti :: Cerca :: Galleria Immagini :: ESONET.COM English website

Esonet.it - Pagine Scelte d’Esoterismo, è un osservatorio qualificato ad analizzare i movimenti di coscienza legati alle tradizioni misteriche, mistiche e devozionali
[ Chi siamo ] - [ Disclaimer ] - [ Termini d'uso ] - [ Crediti ]

© 2005-2007 by Esonet.it Tutti i diritti riservati. La riproduzione degli articoli in www.esonet.it sarà autorizzata solo se il richiedente risulta accreditato.
Esonet non è responsabile in alcun modo per i contenuti del siti ad esso linkati. Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Immagini, loghi, contenuti e design sono © copyright by Esonet.it - Powered by
Adriano Nardi

Generazione pagina: 0.48 Secondi