Comprensione interiore del linguaggio

Agni YogaSi proclamava un tempo che una grande sacerdotessa capiva qualsiasi lingua mediante la coscienza interiore, con risultati prodigiosi. Inviati da paesi lontani le parlavano nella loro lingua, ed ella li comprendeva.

Comprensione interiore del linguaggio

a cura di Adriano Nardi

Già ho detto della comprensione interiore del linguaggio.

Scrive questa leggenda:

Si proclamava un tempo che una grande sacerdotessa capiva qualsiasi lingua mediante la coscienza interiore, con risultati prodigiosi. Inviati da paesi lontani le parlavano nella loro lingua, ed ella li comprendeva.

Si creo così la leggenda di un linguaggio eterno.

Ma molti volevano essere convinti. Le presentarono molti stranieri, e fu fatta discendere dall’ottavo piano, nonostante le sue proteste.

Ma nulla si manifestò per la folla, e gli stranieri reiterarono invano le loro favelle.

Così si distrusse una delle occasioni migliori. Pure sarebbe possibile praticare tale comprensione se si studiasse la qualità dell’aura, che è il tramite sia della beatitudine che del contagio.

La facoltà di capire anche la propria lingua nativa non dipende dall’orecchio, ma dal contatto con altri centri tramite l’aura. Quindi è meglio dire: «Ho compreso» che: «ho udito».

Quindi, per quanto attiene all’aura, non è tanto importante il colore quanto la tensione interna.

da Foglie del giardino di Morya II – Illuminazione

torna su